Esteri

Ucraina, l’ammissione di Zelensky: “Non possiamo entrare nella Nato”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sembra voler cedere. Non tanto all’esercito russo che ha invaso il suo Paese e contro il quale ha invitato il suo popolo a combattere fino alla fine. Quanto alla volontà di entrare nella Nato. Da quando i russi hanno invaso l’Ucraina, le pressioni di Zelensky su Alleanza atlantica e Unione europea si erano fatte sempre più forti. Ora però, secondo quanto riporta l’Ansa, il presidente ucraino avrebbe ammesso l’impossibilità di raggiungere questo obiettivo. Almeno per il momento.

Il presidente ucraino Zelensky

“L’Ucraina si rende conto che non è nella Nato. Abbiamo sentito per anni parlare di porte aperte, ma abbiamo anche sentito dire che non possiamo entrarci, e dobbiamo riconoscerlo”. Sono queste le dichiarazioni di Zelensky riportate dall’Ansa, che cita l’agenzia Unian. Il presidente ucraino avrebbe pronunciato queste parole durante un discorso tenuto online alla Joint Expeditionary Force di Londra.

Insomma, di fronte alle porte chiuse della Nato rispetto all’ingresso dell’Ucraina, Zelensky non può che constatare che questa ancora di salvezza contro Vladimir Putin per il momento è inutilizzabile. Ad ogni modo, il presidente ucraino non si perde d’animo. “Sono grato a quei russi che non rinunciano a cercare di dire la verità, non rinunciano a dire come stanno le cose ai loro amici e parenti. E sono particolarmente grato a questa donna che è entrata nello studio televisivo del primo canale con uno striscione contro la guerra”, così ringrazia in un video la giornalista russa che ha sfidato Putin mostrandosi in diretta tv con un cartello contro la guerra in Ucraina.

“In 19 giorni l’esercito russo ha avuto più soldati morti che nelle due sanguinose guerre in Cecenia. – si rivolge poi in modo bellicoso ai militari russi – Vi offro una scelta: a nome del popolo ucraino, vi diamo la possibilità di vivere. Se vi arrendete alle nostre forze militari, vi tratteremo come devono essere trattati gli esseri umani: con dignità. Il modo in cui non siete stati trattati dal vostro esercito. E il modo in cui il vostro esercito non tratta la nostra gente. Scegliete”.

Potrebbe interessarti anche: Nuovo messaggio di Zelensky: “I responsabili della guerra pagheranno”

Torna su