Interni

Quirinale, Verdini avverte Berlusconi: “Solo Renzi ti può salvare”

A pochi giorni dall’inizio delle votazioni per il nuovo presidente della Repubblica si moltiplicano retroscena e rivelazioni più o meno fondati. Protagonista delle cronache di queste ultime ore è Denis Verdini. L’ex senatore di Forza Italia, uno dei fedelissimi di Silvio Berlusconi, sta scontando agli arresti domiciliari a Firenze una condanna per la bancarotta del Credito cooperativo fiorentino. Ma non si fa mancare una puntata a Roma due volte al mese. Ufficialmente per il dentista, ma in realtà per provare a tirare ancora i fili del centrodestra. Insomma, nel giro di poche ore, Verdini viene descritto prima come ottimista sul destino del Cavaliere, e poi totalmente pessimista.

Verdini e Berlusconi

“Silvio, vuoi che ti parli da Denis Verdini o da Antonio Tajani? Perché se vuoi ti dico pure che ce la farai. Ma non è affatto così, ti mancano almeno 55 voti. Ad oggi spuntarla è un’impresa”. Così il quotidiano Repubblica riporta tra virgolette le presunte ultime dichiarazioni di Verdini. L’ex senatore si sarebbe convinto nello spazio di poche ore che la tanto sbandierata candidatura del Cavaliere al Quirinale è in realtà già un mezzo flop.

Pallottoliere alla mano, Verdini avrebbe chiarito a Berlusconi che, al momento, può contare sulla carta sui 455 voti del centrodestra. Ne mancherebbero almeno 50 per raggiungere il suo obiettivo. Al netto però di assenze per Covid e franchi tiratori. “Anche se ne conquisti una trentina dal Misto non ce la puoi fare. Solo Matteo ti può salvare”. Così avrebbe gelato il leader forzista, stando sempre alla ricostruzione di Repubblica, indicando Renzi come suo unico possibile salvatore.

E pensare che, poco prima, lo stesso Verdini era finito sui giornali per queste dichiarazioni inserite in una lettera inviata a Marcello Dell’Utri e Fedele Confalonieri: “In trent’anni il centrodestra mai è stato così vicino, nei numeri, a poter conseguire un risultato che mai ha ottenuto. E Berlusconi ha la legittima ambizione di coronare il suo straordinario percorso. Nessuno nel centrodestra può negargli questa opportunità”.

Potrebbe interessarti anche: Il piano di Verdini: “Ecco come mandare Berlusconi al Quirinale”

Torna su