Interni

Laura Boldrini critica Giorgia Meloni: “Si fa chiamare il premier al maschile”

Laura Boldrini punta nuovamente il dito contro Giorgia Meloni. Ma stavolta la risposta dei social network è durissima. L’ex presidente della Camera, ora parlamentare del Pd, pubblica un post sul suo profilo Twitter che manda subito in ebollizione migliaia di sostenitori del neo eletto presidente del Consiglio. La Boldrini protesta perché la Meloni ha deciso di declinare la sua nuova carica al maschile invece che al femminile. Una scelta che non digerisce proprio.

Laura Boldrini contro Giorgia Meloni

“La prima donna premier si fa chiamare al maschile, il presidente. – questo il tweet di Laura Boldrini – Cosa le impedisce di rivendicare nella lingua il suo primato? La Treccani dice che i ruoli vanno declinati. Affermare il femminile è troppo per la leader di FdI, partito che già nel nome dimentica le Sorelle?”, si chiede polemicamente la ex presidente della Camera facendo riferimento al fatto che il suo partito, Fratelli d’Italia, sia secondo lei maschilista fin dal nome.

Inevitabile una cascata di commenti al post, quasi tutti contro la Boldrini. “Giustissimo. Anche il termine ‘Consiglio’ è brutalmente maschilista. La Meloni dovrebbe dunque farsi chiamare presidenta della Consiglia delle ministre”, ironizza qualcuno. “Lauretta hai un preoccupante colorito giallastro, fossi in te controllerei il fegato. Riguardati”, ci mette il carico un altro.

“In pratica, tutti possono fare quello che vogliono, tranne quelli che non fanno quello che vuole lei?”, si domanda polemico un altro facendo riferimento alle presunte battaglie sui diritti di Laura Boldrini. “Ancora vai avanti con queste ca***te?”, va più sul concreto un altro. “È molto annoiata, non sa come passare il tempo”, riflette qualcun altro. “Cambiamo l’inno nazionale!”, la prendono in giro così. “Con questa opposizione la Meloni (che io non ho mai votato) governerà per i prossimi 20 anni”, sentenzia un altro.

Potrebbe interessarti anche: Laura Boldrini attacca Giorgia Meloni: “Non tutte le donne sono uguali”

Torna su