stress-lavoro-consigli

Lavoro, come combattere lo stress quotidiano: alcuni consigli utili

Il lavoro quotidiano è sempre pieno di insidie e per questo bisogna cercare di fare attenzione a come si svolgono le proprie attività per cercare di portarle avanti nel modo migliore. Tra i tanti pericoli che possono minare al raggiungimento degli obiettivi e alla nostra armonia lavorativa può esserci ad esempio lo stress, uno degli indicatori più insidiosi che può essere determinato da diversi fattori e influire in modo determinante sulla nostra produttività. Lo stress da lavoro può caratterizzare alcuni periodi della giornata o anche archi temporali più lunghi e a volte bisogna essere in grado di fare qualcosa per cercare di combatterlo affinché non influisca troppo negativamente. Un lavoratore sotto pressione e stressato rende peggio e anche la nostra salute psicofisica finisce per risentirne in maniera inequivocabile. Non si tratta però di un’ostacolo insormontabile ma di un fattore che si può combattere o quanto meno mitigare prendendo alcune semplici accortezze che andranno a dare un beneficio anche al nostro lavoro. A questo proposito vogliamo dedicare uno spazio a quali sono le azioni giuste che si possono portare avanti per combattere lo stress quotidiano: ecco dunque alcuni utili consigli per cercare di migliorare il vostro stile di vita lavorativo e alleggerire la vostra mente.

Combattere lo stress da lavoro: ogni problema ha sempre una soluzione

Partiamo innanzitutto dai problemi che spesso ci troviamo ad affrontare sul luogo di lavoro e che sono la fonte principale di stress: ostacoli, inconvenienti, variazioni di programma o semplicemente fasi del nostro lavoro più complicate possono metterci sotto pressione in modo differente. E’ utile ricordare sempre che nessun problema è insormontabile. Tutti gli aspetti del lavoro, seppur difficili, non sono mai impossibili: c’è sempre una soluzione a tutto e questo dovete mettervelo bene in testa. Preoccuparsi in modo eccessivo è controproducente. Non drammatizzate mai ogni problema che vi si presenta ma affrontatelo in modo positivo e propositivo, in questo modo riuscirete ad avere un atteggiamento diverso che vi farà sentire meno sotto pressione. Organizzate nel migliore dei modi la vostra giornata lavorativa, cercando di fare una scaletta delle priorità e affrontate le situazioni che si presentano una alla volta senza cercare di accavallarle e sovrapporle per velocizzare il processo lavorativo. Le cose fatte in fretta e male solo perché stressati da un termine di consegna o dal passare del tempo non giovano alla qualità del lavoro.

ridurre lo stress al lavoroScandire bene le proprie giornate e lasciare il lavoro in ufficio

Analizzare quanto fatto durante la giornata è sempre un indice positivo ma una volta usciti dall’ufficio dovete cercare di lasciare da parte anche tutte le problematiche che avete affrontato o che dovrete affrontare la giornata successiva. Rimuginare su quanto dovete fare o su quanto fatto è controproducente: lasciare i problemi fuori casa per essere pronti e produttivi l’indomani. Infine, dedicate uno spazio consono alle pause. A pranzo cercate di uscire e mangiare un boccone in un luogo lontano dall’ufficio, in modo da poter staccare con la realtà nella quale siete calati. Durante il giorno poi, cercate di fare brevi pause magari alzandovi e sgranchendo le gambe; questo vi aiuterà a rimanere più concentrati e a non sovracaricarvi.

Leggi anche: 4 suggerimenti per avere dipendenti felici e produttivi

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.