Economia

Tutto in fumo: salta la vendita della nota azienda, le prime vittime della paura per le chiusure domenicali di Di Maio

Congelata la cessione della catena di ristoranti Cigierre, gruppo noto per i tanti marchi che comprende tra i quali Old Wild West, Cantina Mariachi, Arabian Kebab, Wiener Haus, Shi’s e Kukkuma Cafè e Temakinho. Il fondo internazionale Bc Partners, azionista di controllo dell’azienda, ha infatti deciso di interrompere il processo di vendita che era in corso, come spiega il Sole 24 Ore. Le offerte finali per il gruppo sarebbero dovute arrivare il 20 novembre. In corsac’erano ancora i private equity esteri Permira e Onex Capital.

La decisione dello stop è arrivata nella prima parte della settimana. Una scelta arrivata per delle motivazioni precise: la mancata vendita di Cigierre, azienda di grandi dimensioni visto che ha una valutazione di circa 750 milioni di euro, è il termometro dei timori degli investitori esteri, in questo caso i grandi private equity, per l’aumentato “rischio Italia” e, nello specifico, per gli effetti ancora non calcolabili del provvedimento sulle chiusure domenicali dei centri commerciali, cavallo di battaglia del vice-premier Luigi Di Maio.
Stando al Sole, la vendita sarebbe stata messa in pausa per il momento perché l’attuale situazione macroeconomica in Italia è considerata eccessivamente incerta e anche la potenziale nuova regolamentazione che costringe le chiusure domenicali dei centri commerciali potrebbe avere un impatto sul settore, visto che Cigierre è presente con una parte dei suoi ristoranti in questi spazi.Oggi il gruppo è la prima catena di ristoranti in italia ed è ragionevole ritenere che BC Partners continuerà a investire per sostenerne l’ulteriore sviluppo.

Huawei: per la prima volta supera Apple nella vendita di smartphone