Economia

Huawei: per la prima volta supera Apple nella vendita di smartphone

Grazie al P20 Pro e a un marketing aggressivo, Huawei ha commercializzato 54 milioni di smartphone nell’ultimo trimestre, in crescita di oltre il 40 per cento rispetto allo scorso anno. E ora minaccia il primato di Samsung. L’azienda cinese è un po’ più vicina al risultato: ha superato per la prima volta Apple nelle vendite trimestrali, ed è ora seconda nella classifica mondiale, subito dopo Samsung. L’inseguimento è durato alcuni anni ed era ormai chiaro che sarebbe successo, ma il successo del P20 e del P20 Pro probabilmente ha un po’ accelerato le cose.

huawei-supera-apple

Leggi anche: Apple: è ufficiale è appena diventata la prima azienda da mille miliardi di dollari

Huawei sorpassa Apple

Dopo un lungo inseguimento, Huawei ha superato Apple nella top 5 dei produttori mondiali e ora occupa il secondo posto alle spalle di Samsung. Huawei sorpassa Apple piazzandosi alla seconda posizione nel mercato globale degli smartphone. Il traguardo sarà sicuramente motivo di orgoglio per la società, soprattutto perché avviene nel contesto di un mercato in decrescita e perché, più che causa di terreno perso da Apple, è merito di un bel balzo in avanti del produttore cinese. Da una parte infatti la casa di Cupertino ha fatto registrare un risultato più o meno in linea con quello dell’anno scorso, passando da 41 a 41,3 milioni di smartphone venduti; d’altro canto Huawei si è resa protagonista di un’accelerazione netta: il numero di smartphone venduti è passato dai 38,4 milioni del secondo trimestre 2017 ai 54,2 di quello appena chiusosi.

huawei-supera-apple

Leggi anche: Samsung: obbiettivi di vendite in calo per il Galaxy S9

Huawei deve buona parte del proprio successo al mercato domestico, la Cina, dove ha una quota pari al 27% del totale. L’ultimo top di gamma, l’eccellente Huawei P20, ha fatto segnare 7 milioni di unità spedite in tutto il mondo. Numeri più grandi, comprensibilmente, per i modelli meno costosi. Per quanto sia notevole il superamento ai danni di Apple, è molto probabile che l’azienda di Cupertino si riscatti nella parte finale dell’anno, periodo che storicamente le è favorevole perché viene messo in vendita il nuovo modello di iPhone. Di maggiore interesse, invece, il calo del 10% di Samsung – la casa sudcoreana non ha fatto particolari errori se non creare uno smartphone top di gamma, il Galaxy S9 probabilmente troppo simile a quello dell’anno precedente. Forse i consumatori non l’hanno trovato abbastanza interessante. Dati molto positivi anche per Xiaomi(+48,8%) con un aumento delle consegne di 10,5 milioni di unità. Il produttore è arrivato recentemente in Europa e aperto diversi store fisici, due dei quali in Italia. Il quinto posto della top 5 è occupato da Oppo (+5,1%) con 29,4 milioni di smartphone consegnati. Per valutare l’accoglienza riservata al nuovo Find X si devono attendere i dati del terzo trimestre.

Leggi anche: Huawei: vuole pubblicare il primo telefono pieghevole al mondo nel 2019