Tecnologia

Huawei: vuole pubblicare il primo telefono pieghevole al mondo nel 2019

Tra i produttori di smartphone oggi è una gara continua per chi riesce a proporre il dispositivo più all-screenche ci sia, con cornici minime o nulle, e addirittura risicando lo spazio dedicato ai sensori rinchiusi in un piccolo notch. La questione delle dimensioni è un trend in crescita che sembra non trovare ostacoli, e che addirittura ha portato ad esplorare nuove strade come l’implementazione di display pieghevoli: massima resa per un ingombro minimo. Non è la prima volta che si sente parlare di uno smartphone pieghevole. Ma sembra che la nota azienda abbia compiuto un primo importante passo per renderlo realtà. Secondo una fonte coreana, Huawei starebbe collaborando con il produttore di display BOE su uno schermo da 8 pollici, che si piega ma non si spezza.

Dopo Samsung e Apple, anche Huawei progetta uno smartphone pieghevole. Qualche mese fa il Ceo della società, Richard Yu, aveva detto che stavano lavorando sul progetto che potrebbe vedere la luce nel 2019. Anche Samsung sta lavorando ad uno smartphone pieghevole che sarà presentato nel 2019 e qualche mese fa il sito Fast Company aveva scritto di un brevetto Apple di un iPhone con display flessibile. Secondo alcuni “rumors” la compagnia di Cupertino avrebbe già iniziato a lavorare con LG Display per uno schermo in grado di piegarsi. Fino ad oggi l’unica proposta più simile ad uno smartphone pieghevole è stata di ZTE, ma con un telefono che possiede una cornice con cerniera che unisce due diversi display, tutt’altra storia rispetto a quello che potrebbe essere il futuro degli smartphone.

huawei-smartphone-pieghevoli

Leggi anche: Apple, prossime uscite: arriva l’iPhone pieghevole

Huawei spinge sull’accelleratore

Il gruppo cinese vorrebbe bruciare gli avversari coreani con un suo smartphone pieghevole. Lo smartphone potrebbe uscire a inizio 2019. Da anni infatti si parla del fantomatico smartphone pieghevole a schermo singolo sviluppato da Samsung che dovrebbe uscire nel 2019. Dopo tutto questo tempo passato a rifinire il gadget del futuro però il gruppo coreano potrebbe farsi sorpassare proprio all’ultimo secondo e dover cedere lo scettro di primi al traguardo agli avversari di Huawei. Nel corso degli ultimi anni abbiamo visto come questo rumor fosse spesso associato a Samsung, la quale sta lavorando da tempo alla realizzazione di questo genere di dispositivo, ora identificato dal nome in codice Galaxy X.

huawei-smartphone-pieghevoli

Leggi anche: Nokia 8110: ritorna uno dei cellulari più iconici del passato ma in versione smartphone

Sembra che Huawei abbia spinto sull’acceleratore e sia intenzionata a mostrare al pubblico la sua proposta già a partire dal prossimo novembre. Il fatto che lo smartphone flessibile venga annunciato a novembre non significa che Huawei possa essere pronta a commercializzarlo subito. È molto più probabile, invece, che venga mostrato un prototipo in fase avanzata di sviluppo, con il solo scopo di scuotere il mercato e di poter affermare di essere giunti per primi in questo nuovo segmento. Resta infatti da capire se Huawei sia stata in grado di affrontare alcuni punti critici, tra cui il tipo di esperienza software che può accompagnare un prodotto simile e i limiti fisici riguardo la resistenza del display alle piegature prolungate e ripetute.

Qualcomm è certa che tutti i principali produttori di smartphone al mondo hanno già dei prototipi pronti nei loro laboratori, tuttavia ci sono ancora diverse sfide da superare. Sarà interessante scoprire se Huawei sia riuscita a sormontarle. Huawei intende così affermarsi sul mercato come il primo brand ad aver lanciato sul mercato uno smartphone pieghevole, ma la concorrenza è assai agguerrita. Scopo di Huawei non sarebbe tanto quello di produrre un telefono per il grande pubblico, quanto piuttosto, quello di superare a destra Samsung e conquistarsi la medaglia d’oro nella corsa al primo gadget pieghevole, un trofeo da esibire di fronte al mondo e utile per far convergere l’attenzione di pubblico e critica su di sé rubando la scena ai rivali coreani. Chi riuscirà a presentare il primo smartphone pieghevole della storia?

Leggi anche: Smartphone: fotocamera a scomparsa, una tendenza in ascesa