apple-iphone-pieghevole

Apple, prossime uscite: arriva l’iPhone pieghevole

Apple e la sua spinta innovativa continuano ad accelerare. Le sue intuizioni passate hanno fatto scuola, fissando nuovi standard per l’intero settore mobile. Ma il 2020 potrebbe essere l’anno giusto per la prossima rivoluzioneApple è pronta a lanciare un iPhone pieghevole in arrivo sul mercato entro il 2020. L’ultimo brevetto presentato da Apple, al Us Patent & Trademark Office,  prova che l’azienda di Tim Cook sta lavorando per creare iPhone pieghevoli

apple-iphone-pieghevole

Leggi anche: Apple Watch individua il diabete con precisione

iPhone pieghevole come funziona

L’iphone sarà pieghevole. Apple ha un nuovo brevetto per un iPhone pieghevole. La domanda è stata depositata il 23 novembre scorso, e riporta la descrizione di un dispositivo elettronico con un display e scocca flessibili, a cui Apple sta lavorando per rinnovare il proprio prodotto di punta, e fronteggiare l’avanzamento in ricerca dello storico rivale coreano Samsung, e della cinese Huawei.

Il brevetto, in fase di approvazione, afferma che il dispositivo “potrebbe essere un computer portatile, un tablet, un telefono cellulare, un orologio da polso o un altro oggetto elettronico”. Apple, perciò, potrebbe applicare la nuova tecnologia a qualsiasi dei suoi prodotti: è molto probabile che inizi dallo smartphone, dove la novità farebbe impazzire i fan di tutto il mondo. 

Secondo quanto riferito, Apple sta lavorando con alcuni partner (probabilmente LG come avevano riportato) alla creazione di un iPhone pieghevole che si trasforma in un tabletL’immagine stilizzata mostra un dispositivo in grado di essere ripiegato come fosse un libro. L’idea sembra quella di voler creare un iPhone con un unico grande schermo flessibile, in grado di poter essere utilizzato sia da chiuso che da aperto.

Il primo grande ostacolo da superare sarebbe inevitabilmente la tecnologia da utilizzare per la realizzazione dello schermo. In tal senso, Apple potrebbe optare per i MicroLED, una scelta che sarebbe peraltro coerente con l’acquisizione, operata dall’azienda di Cupertino, della società LuxVue, specializzata proprio in questa tipologia di pannelli. 

La nuova tecnologia dell’iPhone pieghevole permetterà di avere in un solo dispositivo sia un iPhone che un iPadQuesta scelta da parte di Apple, gli permetterebbe di creare un dispositivo che “chiuso” si possa utilizzare come fosse un iPhone, mentre “aperto” diventi un iPad.

apple-iphone-pieghevole

Leggi anche: L’iPhone crea dipendenza: parola di Tony Fadell, uno di coloro che lo hanno inventato

Non solo Apple

Questo cambiamento radicale del design dell’iPhone Apple non è una novità assoluta. Si perché il concetto di smartphone pieghevole non è più una novità e ci sono già diverse grandi aziende al lavoro su qualcosa di simile. In tal senso, la più attiva è certamente Samsung, che dovrebbe essere al lavoro sul fantomatico Galaxy X. Un dispositivo su cui si discute da mesi, caratterizzato appunto da display e scocca in grado di essere ripiegati. Una possibilità su cui, peraltro, si è espresso anche il management dell’azienda sudcoreana. In ogni caso, Samsung non è l’unica a essere attiva in questo particolare ambito. Anche una realtà come Microsoft ha depositato brevetti in merito, ed ecco oggi inserirsi nella mischia anche Apple.

Apple ha ottenuto già in passato brevetti su tecnologie correlate, come il display flessibile: l’avanzamento dei progetti che vanno in questa direzione è quindi a buon punto. Quello che oggi sembra quasi un’utopia, potrebbe trasformarsi in realtà nei prossimi anni. L’azienda di Cupertino sembrerebbe dunque intenzionata a non lasciare alcun vantaggio alle concorrenti in quella che potrebbe essere una rivoluzione per gli  smartphone, almeno per come li conosciamo oggi.

Allo stato attuale delle cose, è davvero complicato poter immaginare, concretamente, l’utilizzo quotidiano di un iPhone o un Galaxy pieghevole. Di contro però, il mercato smartphone è ormai giunto a un livello di saturazione, soprattutto da un punto di vista funzionale. Potrebbe dunque essere questo particolare form-factor la chiave di volta per quel salto generazionale tanto agognato. 

Leggi anche: iPhone X: come connetterlo e gestirlo con iTunes dal computer

CONDIVIDI
Valentina Samà
Progettare, creare e stupire è la sua passione. Dopo il diploma di Grafico Pubblicitario e varie esperienze in Digital Marketing and Social Media Marketing, diventa content editor in Business.it. Ama l'arte e il disegno e scrivere sarà la sua nuova sfida.