Esteri

Bernie Ecclestone amico di Putin: “Prenderei ancora oggi un proiettile per lui”

Che Bernie Ecclestone fosse un amico ed un estimatore di Vladimir Putin era cosa nota da tempo. Ma le recenti dichiarazioni rilasciate dall’ex patron della Formula 1 al programma tv Good morning Britain stanno facendo scalpore. Secondo Ecclestone, infatti, l’invasione dell’Ucraina attuata dal presidente russo sarebbe un’azione giusta.

Bernie Ecclestone e Vladimir Putin

“Prenderei ancora oggi un proiettile per lui perché è una persona di prima classe e quello che sta facendo lo ha fatto perché crede che sia la cosa giusta per la Russia. – dichiara senza mezzi termini Ecclestone – Purtroppo, come molte persone che fanno business, come me, ogni tanto facciamo degli errori e quando fai degli errori devi trovare il modo migliore per uscirne. Non è stato intenzionale. Guardate quante volte gli Stati Uniti sono andati contro vari paesi che non avevano niente a che fare con loro. – aggiunge per giustificare la guerra scatenata in Ucraina – A loro piacciono le guerre, perché vendono molte armi. Per loro è un bene”.

(L to R): Vladimir Putin (RUS) Russian Federation President with Bernie Ecclestone (GBR). 11.10.2015. Formula 1 World Championship, Rd 15, Russian Grand Prix, Sochi Autodrom, Sochi, Russia, Race Day. – www.xpbimages.com, EMail: [email protected] – copy of publication required for printed pictures. Every used picture is fee-liable. © Copyright: Batchelor / XPB Images

“Assolutamente sì”, replica poi Ecclestone a chi gli domanda se “sarebbe Zelensky e non Putin ad aver dovuto fare di più per evitare la guerra e i morti”. E ci aggiunge il carico attaccando il presidente ucraino. “In Ucraina hanno una persona che di lavoro faceva il comico e sembra voler continuare a fare quel lavoro. – accusa – Se lui avesse pensato alla situazione avrebbe fatto uno sforzo molto più grande per parlare con Putin, che è una persona sensibile. E lo avrebbe ascoltato e probabilmente avrebbe qualcosa al riguardo”, conclude.

Giudizi gravissimi sulla situazione della guerra in Ucraina che costringono i vertici attuali della F1 a prendere immediatamente le distanze da lui. “I commenti fatti da Bernie Ecclestone sono le sue opinioni personali e sono in netto contrasto con la posizione dei valori moderni del nostro sport”, si legge in un comunicato.

Potrebbe interessarti anche: Finlandia e Svezia nella Nato, Putin: “Pronti a reagire”

Torna su