Interni

Morisi, tutte le intercettazioni delle chat con l’escort romeno

Il Corriere della Sera pubblica le intercettazioni della chat su Grinder Boy tra Luca Morisi e uno degli escort romeni. L’ormai ex guru social di Matteo Salvini contattò uno dei ragazzi su questa chat per incontri riservata agli uomini. Il resto della storia è noto, con l’arrivo dei carabinieri a casa di Morisi e il rinvenimento di diverse dosi di droga, tra cui cocaina e ghb, la cosiddetta droga dello stupro. Ed è proprio quest’ultima la protagonista delle intercettazioni. Sembra infatti che il ghb non fosse di Morisi, indagato per cessione di stupefacenti, ma di Alexander, nome d’arte di Petre Ruba.

Il leader della Lega Matteo Salvini dopo l’incontro ai gruppi parlamentari pranza con Luca Morisi in un ristorante a Roma, 9 maggio 2018. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Sarebbe stato dunque Alexander a proporre a Morisi di utilizzare il ghb. Ma non è tutto, perché i tre non si sono visti nella notte tra il 14 e il 15 agosto, come raccontato dai media inizialmente. Bensì all’alba di Ferragosto. Alle 3:13 del 14 agosto, il professionista contatta Alexander sulla chat. “Ciao, ti ho visto sul sito, sto cercando per una nottata insieme sex & fun. Stanotte o domattina. Ospito e ho anche divertimento. Vorrei stare varie ore. Se sei libero ne parliamo. Scusa orario”, scrive Morisi.

Alexander risponde a Morisi proponendogli di far partecipare alla ‘festa’ anche un suo amico più giovane di nome Nicolas. Anche lui escort di professione. Si accordano sul prezzo, sulle prestazioni da fornire e pure sulla roga da consumare. Il social manager, che ha 48 ani, si finge 35enne. “Ok, io attivo dominante. Ho pure un amico se vuoi, tutta la notte”, mette le cose in chiaro Alexander. “Basta che siete seri e non mi prendete in giro”, replica Morisi.

“Facciamo bene il nostro lavoro. Mica è la prima volta che ci mandano un anticipo per spostarci”, lo rassicura il romeno dopo che i due hanno avuto una discussione sul prezzo da pattuire e sul metodo di pagamento, metà in anticipo e metà dopo. Morisi prova pure ad ottenere uno sconto dicendo “sono un vecchio di m…”. Ma Alexander è inflessibile: “Devi mandare. Già te l’ho fatto caro”. “Ok, per me è la prima volta. Basta che state qua un bel po’”, accetta allora. “Poi portiamo anche G. Vedrai ti piacerà molto, ti assicuro”, aggiunge Alexander che, secondo gli inquirenti, fa riferimento proprio al ghb. Morisi acconsente ancora, specificando che lui è in possesso di cocaina.

Potrebbe interessarti anche: Fazio non perdona Morisi: “Non basta chiedere scusa”