Interni

Damiano dei Maneskin dopo la vittoria della Meloni: “Giorno triste per il mio Paese”

La vittoria travolgente del centrodestra targato Giorgia Meloni alle elezioni del 25 settembre sta provocando un terremoto politico di dimensioni inaspettate. Gli occhi sono tutti puntati sul segretario del Pd Enrico Letta, ritenuto da molti il vero responsabile della storica debacle del centrosinistra per non aver saputo chiudere un’alleanza con il M5S di Giuseppe Conte. O, almeno, con il duo centrista Calenda-Renzi. Ma anche il mondo dello spettacolo segue con apprensione ciò che sta accadendo, preoccupato dalla svolta a destra compiuta dal Paese. Nella lista delle star anti meloniane si inserisce anche Damiano, il frontman dei Maneskin che ci va giù durissimo contro la probabile nuova premier.

Damiano dei Maneskin

Sono passate poche ore dalla pubblicazione dei risultati quasi definitivi delle ultime elezioni quando Damiano dei Maneskin decide di rendere pubblica una sua riflessione sulla vittoria del centrodestra e in particolare del partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia. “Oggi è un giorno triste per il mio Paese”, si limita a postare su Instagram in lingua inglese il leader della band rock italiana. Parole emblematiche di come Damiano abbia preso la vittoria della Meloni.

E pensare che proprio Giorgia Meloni aveva difeso a spada tratta i Maneskin, accusati di fare uso di stupefacenti dopo la vittoria ad Eurovision. “Da giorni leggiamo surreali polemiche contro i Måneskin, colpevoli di aver fatto conquistare l’Eurovision all’Italia. – scriveva la leader di FdI il 24 maggio del 2021 – E sono tante le critiche, anche di pessimo gusto, che arrivano in particolare dai francesi.

“Finalmente oggi la tv pubblica di Parigi ha fatto sapere che il voto è estremamente chiaro a favore dell’Italia e che non ha alcuna intenzione di sporgere un reclamo. – proseguiva Giorgia Meloni – La prossima volta imparino a perdere sportivamente, senza dover gettare fango addosso a dei bravissimi artisti che hanno meritato la vittoria con impegno e passione. Bravi ragazzi per questo straordinario risultato e complimenti anche per aver dichiarato apertamente di non aver fatto uso di droghe: un bel messaggio, soprattutto per i giovani”.

Potrebbe interessarti anche: Maneskin, l’attacco del cantautore: “Perfetti rappresentanti di una generazione di imbecilli”

Torna su