Interni

L’Europa batte un altro colpo: sospeso il Patto di Stabilità per far fronte alla crisi

La Commissione Ue ha attivato la clausola di salvaguardia del Patto di stabilità, una mossa che arriva dopo l’intervento della Bce e la messa a disposizione dei fondi europei. Una scelta che secondo la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ha annunciato la decisione attraverso un video lanciato su Twitter, servirà ai vari Paesi per “pompare nel sistema denaro finché serve”. Un tentativo di porre un argine a un’emergenza che continua a far registrare numeri preoccupanti.

La decisione di far scattare la cosiddetta General Escape Clause era attesa, ma come ha spiegato il premier italiano, Giuseppe Conte in una intervista al Financial Times, i governi chiedono di più. Nonostante il rialzo della Borsa e il raffreddamento dello spread, infatti, i vari leader europei sottolineano come “la politica monetaria non basta, bisogna aprire le linee di credito del Mes  a tutti gli Stati membri per aiutarli a combattere le conseguenze del Covid-19 a condizione di una piena tracciabilità del mondo in cui le risorse sono spese”.
Insieme al premier francese Macron, Conte è tra i più decisi sostenitori di un’altra soluzione che avrebbe portata storica, quella dei Coronabond. Titoli emessi proprio dal Mes, con la garanzia dell’intero blocco europeo alle spalle, per finanziarsi a buon prezzo sul mercato e destinare fondi a superare l’emergenza.“Il Coronavirus ha un impatto drammatico sull’economia, molti settori sono colpiti. Il lockdown è necessario ma rallenta severamente l’attività economica – ha detto la von der Leyen – La scorsa settimana ho detto che faremo tutto il possibile per sostenere l’economia e i cittadini, e oggi rispettiamo quanto detto. Gli aiuti di Stato sono i più flessibili di sempre e i vostri Governi possono dare i soldi che servono a ristoranti, negozi, imprese piccole e medie”.

Il folle esodo dal nord verso la Puglia: il 15% dei fuorisede ha viaggiato con la febbre