Esteri

Ucraina, Lula attacca Zelensky: “Responsabile quanto Putin”

Volodymyr Zelensky responsabile quanto Vladimir Putin per la guerra in Ucraina. È questo il giudizio senza appello pronunciato dall’ex presidente del Brasile Lula da Silva. Intervistato dal Time, Lula punta il dito contro il presidente ucraino, ma anche contro gli Usa e l’Unione europea, responsabili a suo dire di non volere veramente la pace con la Russia.

Lula

“Non conosco personalmente il presidente dell’Ucraina. Ma il suo comportamento è un po’ strano. – dichiara Lula al Time – Sembra essere parte dello spettacolo. È in televisione mattina, mezzogiorno e sera. È al parlamento del Regno Unito, al parlamento tedesco, al parlamento francese, italiano, come se fosse impegnato in una campagna politica. Dovrebbe essere al tavolo delle trattative”, lo critica duramente.

“Potevano sedersi a un tavolo delle trattative per dieci, quindici, venti giorni, un mese intero, cercando di trovare una soluzione. – affonda ancora il colpo Lula contro il presidente ucraino e la Nato – Credo che il dialogo funzioni solo quando viene preso sul serio. Zelensky è responsabile quanto Putin. In guerra non c’è un solo colpevole. Putin non avrebbe dovuto invadere l’Ucraina. Ma non è solo di Putin la colpa. Anche gli Stati Uniti e l’Ue sono responsabili”, conclude.

Intanto Zelensky è sempre più convinto che la Russia non riuscirà a sconfiggere l’Ucraina e che per il suo Paese la pace si avvicina sempre di più. Il presidente ucraino pronuncia queste parole durante un discorso registrato dedicato alla Danimarca, nel giorno del 77esimo anniversario della liberazione del Paese scandinavo dall’occupazione della Germania nazista durante la Seconda guerra mondiale. Un ottimismo davvero invidiabile quello dimostrato da Zelensky. “Lo Stato russo non è pronto a fermare la guerra. – dichiara – Stanno sognando di catturare l’Ucraina e altri paesi europei. Stanno ancora sognando che la libertà dell’Europa scomparirà. Ma i loro sogni non si avvereranno. Credo che il nostro il giorno della liberazione si avvicina”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Ucraina, Zelensky: “La guerra finirà quando vinceremo”

Torna su