Mass Media

Piazzapulita, Anne Applebaum: “L’unico modo per ricacciare Putin è sconfiggerlo”

Anne Applebaum è l’ospite principale dell’ultima puntata di Piazzapulita. Il conduttore del talk show di La7, Corrado Formigli, la presenta ricordando che è “editorialista di una delle testate più prestigiose al mondo, The Atlantic”. Oltre che “premio Pulitzer nel 2004 per il saggio ‘Gulag, storia dei campi di concentramento sovietici’. E autrice di numerosi libri sull’autoritarismo in Europa. Una delle più grandi esperte del mondo post sovietico”.

Anne Applebaum a Piazzapulita

Dopo questa lunga introduzione, Formigli domanda subito alla sua ospite cosa ne pensi del possibile ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato. “Credo che alla fine entreranno nella Nato. – risponde decisa Anne Applebaum – Sono due Paesi che collaborano da molti anni con la Nato. I loro esrciti sono compatibili con quelli che fanno già parte dell’Alleanza atlantica. Putin ha detto chiaramente che non ha problemi se entrano. Ha fatto credere a tutti che non gli importa. È chiaro che lui non si sente minacciato dalla Nato, ma dalla democrazia in Ucraina”.

Anne Applebaum si dice convinta che la Nato “rimarrà un’alleanza difensiva, ma dovrà essere un’alleanza che prende molto più seriamente la minaccia della guerra. Adesso sappiamo che c’è una vera minaccia militare per tutta l’Europa orientale e forse anche per la Germania, non solo per l’Ucraina. Putin continua a lanciare minacce regolarmente, come quella di utilizzare le armi nucleari e di attaccare i Paesi della Nato come la Gran Bretagna”.

“L’Ucraina ha avuto sul campo risultati molto migliori di quanto si aspettassero tutti. E l’esercito russo si è dimostrato più incompetente di quanto ci aspettassimo. – prosegue nella sua analisi Anne Applebaum – Nessuno poteva immaginare che questa guerra sarebbe durata tre mesi e che gli ucraini sarebbero riusciti a ricacciare i russi da Kiev e da Kharkiv. Ma la guerra è tutt’altro che finita e Putin ha detto chiaramente che questa per lui continuerà ad essere una guerra d’attrito. Vuole sfinire gli ucraini e la Nato. L’unico modo per ricacciarlo è sconfiggerlo”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Piazzapulita, Minniti gela Di Cesare: “Senza resistenza ucraina, parata 9 maggio a Kiev”

Torna su