Mass Media

Non è l’Arena, scontro Renzi-Orsini: “Dici idiozie”, “Chiedimi scusa”

Alessandro Orsini torna ospite di Non è l’Arena e prova subito a prendersi la scena con le sue dichiarazioni ad effetto. Ma stavolta, nello studio di Massimo Giletti, ad anticiparlo c’è Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva, aizzato dal conduttore, attacca Orsini definendo una “idiozia” il suo paragone tra il premier italiano Mario Draghi e il presidente bielorusso Aleksander Lukashenko. La replica del professore è dello stesso tono: “Chiedimi scusa”.

Matteo Renzi e Alessandro Orsini a Non è l’Arena

Massimo Giletti domanda a Renzi la sua opinione sulle recenti affermazioni di Orsini, secondo il quale “Draghi è il Lukashenko di Biden”. Con riferimento al ruolo di fedele alleato di Putin da parte del presidente della Bielorussia. “Ci sono tante questioni aperte, però ce n’è una che va detta in via prioritaria. – prende la parola il leader di Iv – Se Orsini dice che Draghi è come Lukashenko dice una idiozia. Orsini che non mi sembra uno timido che non va da nessuna parte. Perché negli ultimi sei mesi è andato ovunque in tv, a parte il Rischia tutto che non c’è più. Non è che nel Paese non ci sia libertà di opinione”, ironizza.

“Io attacco tutti da destra a sinistra. – prosegue Renzi nel suo sfogo – Ma quando Orsini dice che suo nonno durante il fascismo era felice, per me dice una idiozia. Quando dice che Draghi è il nostro Lukashenko dice un’idiozia. – ribadisce – Dopodiché io sono volatairiano. Io non condivido le tue idee. Non dico che darò la vita affinché tu possa esprimerle perché non ci arrivo a questo livello. Ma credo che sia giusto ascoltare tutti. Dopodiché ci sono delle cose che sono delle idiozie”, conclude attaccando.

Dopo qualche minuto, quando ormai Renzi ha lasciato lo studio, Giletti chiede a Orsini di rispondere a queste gravissime accuse. “Intanto sarei contentissimo di fare un faccia a faccia con il presidente Renzi. – replica a modo suo il professore – Ma soltanto se lui fa due messaggi pubblici di scuse, perché per due volte mi ha attaccato avendomi attribuito delle frasi che non ho mai pronunciato”.

Potrebbe interessarti anche: Non è l’Arena, Orsini: “Governo Draghi vergognoso, Nato e Usa traditori dell’Ucraina”

Torna su