Cultura

Dostoevskij, Paolo Nori rinuncia al corso alla Bicocca: “Lo farò altrove”

Il caso Dostoevskij continua a creare polemiche. La decisione dell’Università Bicocca di Milano di sospendere il corso sullo scrittore russo, tenuto dallo scrittore Paolo Nori, provoca la dura reazione dell’intellettuale e di parte dell’opinione pubblica. L’ateneo milanese prova allora a tornare sui suoi passi, assicurando che il corso si farà, anche se con l’aggiunta di autori ucraini. Decisione che fa infuriare ancora di più Nori. “Non conosco autori ucraini”, polemizza lo scrittore mentre annuncia che quel corso lo farà da un’altra parte. E subito arriva l’invito del rettore dell’Unistrasi di Siena, Tomaso Montanari.

Paolo Nori e Dostoevskij

La guerra tra Russia ucraina entra prepotentemente anche nel mondo della cultura. La decisione, poi ritirata, della Bicocca di annullare il corso su Dostoevskij per opportunità politica, scatena però la dura reazione di Paolo Nori. “Il prorettore di Bicocca Casiraghi racconta i motivi per cui hanno sospeso il mio corso. – denuncia irritato Nori su Facebook – Per ‘ristrutturare il corso e ampliare il messaggio per aprire la mente degli studenti. Aggiungendo a Dostoevskij alcuni autori ucraini’. Non condivido questa idea che se parli di un autore russo devi parlare anche di un autore ucraino, ma ognuno ha le proprie idee”, chiosa lo scrittore.

PAOLO NORI SCRITTORE

“Se la pensano così, fanno bene. – polemizza Paolo Nori – Io purtroppo non conosco autori ucraini. Per cui li libero dall’impegno che hanno preso. E il corso che avrei dovuto fare in Bicocca lo farò altrove (ringrazio tutti quelli che si sono offerti, rispondo nel giro di pochi giorni)”.

Il boicotaggio delle Bicocca da parte di Nori, trova subito sponda in Tomaso Montanari. “Come rettore di Unistrasi Siena ho appena invitato Paolo Nori a fare qua i seminari su Dostoevskij.  – annuncia – Ne saremmo onorati e crediamo che la libertà del pensiero critico sia uno dei valori che diciamo di voler proteggere dalla guerra e dai tiranni come Putin”.

Potrebbe interessarti anche: Un Campus universitario in Italia su modello americano: per Unicusano è possibile

Articoli correlati

Torna su