Mass Media

Piazzapulita, Formigli: “Chi invitare in questo programma lo decidiamo noi”

Aprendo l’ultima puntata di Piazzapulita, Corrado Formigli torna a bomba sulla polemica scoppiata nei giorni scorsi se sia giusto o meno invitare ospiti russi nei talk show. Molti addetti ai lavori, come ad esempio Enrico Mentana, ritengono che non sia lecito dare spazio alla propaganda putiniana durante la guerra in Ucraina. Altri al contrario, come Michele Santoro, Selvaggia Lucarelli e lo stesso conduttore di Piazzapulita, ritengono invece di essere liberi di scegliersi gli ospiti che vogliono.

Corrado Formigli a Piazzapulita

“Di fronte all’orrore della guerra secondo me bisogna andare veloci su queste cose e concentrarci sul terribile scenario che abbiamo davanti. – dichiara Formigli nel suo monologo che apre Piazzapulita – Però magari qualche precisazione editoriale va fatta perché sembra che l’informazione sia sempre al centro di polemiche spesso anche un po’ grottesche, lasciatemelo dire”, il conduttore si rivolge direttamente al suo pubblico.

“Il nostro mestiere consiste, mentre siamo in onda qui in studio, nel fare domande, ascoltare le risposte. Ed eventualmente fare seconde domande. Se queste risposte non sono soddisfacenti. – si sfoga Corrado Formigli – Oppure fare delle precisazioni e un controllo nel caso in cui riteniamo che vengano dette delle cose false o inesatte. A questo si aggiunge, nel caso di Piazzapulita, mettere in onda i nostri reportage sul campo. I documenti e le immagini che i nostri filmaker ci riportano sul campo”.

“Saranno poi i telespettatori a valutare se questo mestiere lo facciamo bene oppure no. E con ampio potere di discernimento, di cui sono chiaramente dotati, potranno stare con noi, cambiare canale, farsi un giudizio sul nostro programma. Chi invitare e chi non invitare in questo programma a La7 lo decidiamo noi giornalisti, autori e conduttori. Lo facciamo naturalmente con equilibrio e con attenzione. Ma insomma, su tutte queste polemiche grottesche sul Copasir, la propaganda, i putiniani o i russi che vanno invitati oppure no, credo che altro non ci sia da dire”, conclude polemico Formigli.

Potrebbe interessarti anche: Corrado Formigli: “Grottesche le regole per i talk, inviterei anche Putin”

Torna su