Mass Media

Merlino si sfoga con Ricciardi: “La mia estate rovinata dai No vax”

Myrta Merlino non li sopporta proprio i No vax. Già una settimana fa la conduttrice de L’aria che tira, discutendo in collegamento con il senatore della Lega Alberto Bagnai, aveva posto il veto sulla presenza di un anti vaccinista nel suo studio televisivo. Nella puntata del primo ottobre, la Merlino torna sull’argomento mentre discute con Walter Ricciardi. Il medico è consulente del ministro della Salute Roberto Speranza per la pandemia. La giornalista stavolta non si tiene, lamentandosi di aver avuto l’estate rovinata dai No vax e di non volerne più sapere di ritrovarseli vicino.

Myrta Merlino

“Qui ho ospitato tante persone, anche civili e per bene, piene di dubbi e di strane idee. – sbotta Myrta Merlino – Francamente c’è questa cosa, è forte intorno a noi. Io questa estate mi sono confrontata incredibilmente con decine di persone che non volevano vaccinarsi, che non si fidavano. Cosa che tra l’altro ha messo in grande difficoltà la mia estate, perché io non ci voglio più stare in mezzo a persone non vaccinate. Lo dico francamente”.

La Merlino si sente quasi in colpa per non essere riuscita a convincere ancora più persone a vaccinarsi e chiede un parere a Ricciardi. Il medico prova a rassicurarla ricordando che l’80% degli italiani si sono vaccinati tranquillamente. Fatto che sta permettendo al Paese di tornare alla “vita normale”. Ricciardi è consapevole che con lo zoccolo duro rappresentato da circa il 2-3% degli italiani ci sarà poco da discutere. Mentre resta da convincer quel 20% di cittadini ancora indecisi e titubanti per le più diverse ragioni.

Comunque sia, secondo Walter Ricciardi non ci sarà più un problema di intasamento delle strutture ospedaliere anche se le vaccinazioni non dovessero raggiungere la soglia del 90%. E, inoltre, avverte, quasi tutte le persone che finiscono in terapia intensiva e perdono la vita risultano non vaccinate.

Potrebbe interessarti anche: Myrta Merlino avverte Bagnai: “Non voglio no-vax qui dentro”