Tecnologia

Logistica 4.0: come cambia la logistica italiana, un trend in forte crescita

Il futuro della logistica, è destinato a subire l’impatto del trend Logistica 4.0, cioè investimenti in tecnologie 4.0 applicate alla movimentazione di fabbrica e agli ambiti di stoccaggio e trasporto. Il concetto di Industria 4.0, rappresenta uno degli elementi chiave per lo sviluppo futuro del settore industriale e produttivo. La tendenza all’automazione produce, infatti, significativi benefici in termini (soprattutto) di performance e monitoraggio attivo, con opportune e inevitabili considerazioni anche sulla sostenibilità dei processi (intesa sia da un punto di vista ambientale che energetico).

logistica4.0-italia

Leggi anche: Nexive: una nuova piattaforma digitale a supporto dell’e-commerce

Logistica 4.0 indica uno stravolgimento delle modalità di trasferire ordini nel più breve tempo possibile, grazie ad uno sviluppo tecnologico di gran lunga superiore a quello verificatosi almeno un cinquantennio fa e alla nuova trasformazione della macchina manifatturiera connessa all’industria, così definita della Quarta Rivoluzione. Cambiano i metodi di produzione, così come si trasforma il modo d’intendere i processi logistici di un’azienda: gli ordini devono viaggiare quasi alla velocità della luce, devono essere monitorati in real time e devono raggiungere le destinazioni predefinite in pochissimo tempo. Al fine di mettere in campo nella maniera più adeguata i nuovi concetti di industria e di logistica è doveroso applicare costantemente i nuovi sistemi di inter-connessione sviluppati in campo informatico, tecnologico ed ingegneristico.

Leggi anche: E-commerce: Cina, chi sono i principali concorrenti di Alibaba

logistica4.0-italia

La logistica italiana si conferma in buona salute. Per il terzo anno consecutivo cresce il fatturato di quel nugolo di aziende grandi e piccine che muove le merci nel nostro Paese.  Il mercato dei servizi di logistica conto terzi sale a 82 miliardi di euro, in crescita dello 0,6% rispetto al 2017. In particolare è tornato a crescere dopo molti anni il numero degli operatori (oggi 97mila, sono in aumento soprattutto gestori di magazzino e corrieri, grazie all’eCommerce). Inoltre dall’inizio del 2017 si sono registrate ben 40 operazioni di fusione e acquisizione.

Con i nuovi sistemi di integrazione sviluppati grazie ad una digitalizzazione globale della nuova industria vanno a modificarsi anche le attività lavorative da svolgere per portare a termine adeguatamente la produzione della merce e, soprattutto, la spedizione della medesima in tempi sempre più brevi. Si parla, dunque, di flussi tendenzialmente ottimizzati e della loro importanza all’interno dei concetti di logistica 4.0: i percorsi, i processi produttivi della merce, le destinazioni vengono invase da una nuova ventata di innovazione che non è solo tecnologica ma anche strutturale e sistemica.

Leggi anche: Logistica: nell’e-commerce la fase di consegna è fondamentale