Video

Travaglio contro Salvini, bordata in diretta e pioggia di polemiche. Il VIDEO

Marco Travaglio è stato ospite del programma “Di Martedì” di Giovanni Floris in onda su La7. E ha attaccato Salvini. Il direttore de Il Fatto quotidiano ha sostenuto: “Il Tav Torino-Lione è un’opera totalmente inutile e lo sappiamo da prima che nascessero i 5 Stelle”. E spiega: “Il traffico merci che si era previsto negli anni ’80 sarebbe aumentato a dismisura tanto da prevedere una seconda ferrovia per le merci, ma così non è stato”.

“Quindi, non c’è bisogno di un nuovo treno merci, perché i treni merci da Torino a Modane partono vuoti all’80-90%. Vi pare normale fare un’altra ferrovia per portare delle merci che non riempiono nemmeno la linea esistente?”.

E aggiunge: “Salvini, quando si esprime sul Tav, non sa letteralmente di che cosa parla, perché, se leggesse i numeri, tipo quelli dell’analisi costi-benefici che vedremo noi e i francesi, scoprirebbe quello che si sa da sempre. E cioè che il Tav è un’opera inutile. Salvini va al cantiere e solleva il caso, perché è diventato l’ultimo santo patrono dell’ancien régime, e di tutti i poteri, che vogliono le grandi opere anziché le piccole, perché ci guadagnano di più”.

E chiude con un’affermazione pesantissima: “Grandi opere, grandi tangenti”. Insomma, a Salvini è arrivata un’altra stoccata da un esponente importante della vox populi dei 5Stelle. Alle parole di Travaglio sono seguite molte polemiche sui social: ovviamente con i fan divisi tra i sostenitori del Movimento e quelli di Salvini. Ormai, va detto, gli attacchi di Travaglio al leader della Lega sono all’ordine del giorno. Il direttore del Fatto Quotidiano ha pubblicato pochi giorni fa un pezzo dal titolo “Il madamino” ed ecco cosa ha scrito…

“Da mesi ci domandiamo come faccia Salvini a fare tutto quel che fa: a comiziare da un capo all’altro d’Italia, a consumare 7-8 pasti al giorno da postare sui social, a infilare 12-13 dirette Facebook giornaliere senza trascurare gli altri social, a cenare con i pm e Briatore e Malagò e Chirico, a cambiarsi continuamente abiti e felpe e t-shirt e uniformi (polizia, carabinieri, pompieri, protezione civile, manca solo la Guardia di Finanza per ovvie ragioni) manco fosse Arturo Brachetti o Renato Zero, a dormire con o senza Isoardi ma sempre col fotografo da copertina sotto il letto…”.

“E poi a sgomberare campi rom e Cara e villini Casamonica, a inaugurare case sequestrate e tuffarsi nelle relative piscine, a leggere e commentare live tutti gli atti giudiziari in arrivo dalla Sicilia, a farsi baciare la mano in piazza e a mandare bacioni a questo e quello, a rispondere a chiunque lo chiami o non lo chiami in causa da Baglioni alla Venier a Malgioglio”. Poi aggiunge: “Fortuna che non deve pure governare, ma si contenta di fingere, sennò scoppierebbe”.

“Ora però s’è svelato l’arcano: esistono due Salvini. Uno è il fascista-razzista-nazista che tiene segregati i migranti scampati al naufragio sulla Sea Watch e che le truppe da sbarco di Forza Italia e Pd denunciano penalmente dal gommone per sequestro di persona (un altro) e per la nuova Shoah. L’altro è il sincero democratico che Gentiloni, Chiamparino, Martina & C. implorano di votare in Parlamento la loro mozione pro-Tav per una bella alleanza sulle grandi opere inutile”.

Quindi per Travaglio Salvini è “fascista-razzista-nazista” e in più ha connivenze col Pd… In ogni caso, il direttore del Fatto, ora ha messo in moto una campagna per sensibilizzare i “suoi” 5Stelle a votare per far processare Salvini. Il vicedirettore del Fatto, Andrea Scanzi, ha addirittura detto: “Meglio coerenti che paraculi”.

Qui IL VIDEO dell’intervento di Travaglio contro Salvini a “Di Martedì”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Reddito di cittadinanza: tutti i trucchetti per averlo. Boom di separazioni e cambio di residenza