People

Anche Marina Berlusconi positiva al Covid: “Ma sta bene e lavora da casa”

Dopo il papà Silvio e la sorella Barbara, anche Marina Berlusconi risulta positiva al Covid-19, secondo quanto appreso dal Corriere. Dopo una serie di tamponi negativi, l’ultimo, nel fine settimana, ha dato un risultato diverso. Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e Mondadori, comunque, sta bene e lavora normalmente al telefono. Marina Berlusconi assieme alla sua famiglia si è isolata, in linea con le regole vigenti, nella propria abitazione milanese da quando, mercoledì scorso, il padre è risultato positivo. Non si sa se altri membri della sua famiglia siano positivi: l’Ansa riporta che le condizioni del marito e dei due figli, minorenni, sono buone.

Intanto, sempre il Corriere, riporta le parole di Silvio Berlusconi: “Ho capito che devo affrontare questa situazione con serietà e che devo riposare il più possibile. Senza perdere di vista il mio mondo e nemmeno la politica, è quello che ho intenzione di fare. Solo così uscirò da qua al più presto”. Il Berlusconi che affronta i colloqui mattutini con familiari, amici, collaboratori e politici di Forza Italia ha cambiato approccio rispetto alla battaglia che sta combattendo. L’uomo affranto ma anche arrabbiato del “mi tocca affrontare anche questa” — che aveva fatto di tutto pur di evitare quel ricovero poi imposto dal professor Alberto Zangrillo — ha lasciato spazio al paziente responsabile.

Della “fase delicata” di cui il primario ha parlato nel bollettino medico rilasciato a sorpresa poco prima dell’ora di pranzo, e non al consueto orario pomeridiano, adesso l’ex presidente del Consiglio ha preso piena consapevolezza. La voglia di tornare a casa e quel mordere il freno per restituirsi alla campagna elettorale per le Regionali, che per lui stava entrando nel vivo, erano stati istintivamente più forti.

Adesso no. Nonostante l’attenzione per le due settimane che mancano al voto che aggiornerà il peso di Forza Italia nel centrodestra per ora trainato da Lega e Fratelli d’Italia, Berlusconi rimane concentrato su un altro lasso di tempo. Sette giorni, i suoi prossimi sette giorni, quelli che mancano per il traguardo finale del “fuori pericolo”. Quelli in cui la polmonite bilaterale causatagli dal coronavirus può arretrare e riconsegnarlo ai suoi affetti, alle sue cose, a casa sua. Intanto, anche la figlia Marina Berlusconi lotta contro il virus.

 

Ti potrebbe interessare anche: Il selfie con un ultras di estrema destra che ha messo nei guai Salvini