Mass Media

Piazzapulita, Orsini contro Mario Calabresi: “Mi viene da piangere”

Alessandro Orsini contro tutti durante l’ultima puntata di Piazzapulita. Il docente di sociologia del terrorismo è al centro di un caso mediatico e politico, dopo che la Rai ha deciso di stracciare il suo contratto con la trasmissione Cartabianca. Il conduttore Corrado Formigli decide di invitarlo su La7 proprio per parlare di questo. Ma tutti gli altri ospiti in studio lo criticano e lo attaccano. Lo scontro si fa particolarmente duro con il giornalista Mario Calabresi.

Alessandro Orsini e Mario Calabresi

“Facciamoci una domanda. Che cos’è che dice Orsini che alla gran parte delle persone fa andare il sangue agli occhi? – dichiara polemico Calabresi – È dire che se diamo le armi agli ucraini perché si possano difendere, Putin si arrabbia sempre di più. E quindi sostanzialmente dobbiamo accettare che Putin faccia il bello e il cattivo tempo. Dobbiamo vedere gli ucraini che vengono massacrati e dobbiamo starne fuori. Allora lui si salva in corner dicendo ‘no, testiamole sui bambini’ (le sanzioni ndr). Come se delle donne e di tutti gli altri non ce ne fregasse niente”.

“Il punto è che la gente non sopporta l’idea che l’aggressore possa fare quello che vuole e calpestare un libero Paese”, affonda ancora il colpo Calabresi, mentre Orsini sconfortato si mette le mani nei capelli. “Scusi Calabresi, sa qual è il problema? A me viene da piangere perché lei non ha capito niente di quello che ho detto. La ricostruzione che ha fatto del mio pensiero, non ha capito niente”, sbotta il professore. “Mi rassicura una cosa, di non aver capito niente insieme al Corriere, a Repubblica, a Fubini e alla Tocci”, ribatte il giornalista.

“Tanta gente mi ha capito, non si preoccupi”, si schermisce orsini. “Il sottinteso del suo discorso è dal primo minuto che Putin non bisogna provocarlo. Va bene che prenda l’Ucraina?”, lo accusa ancora Calabresi. “Il fatto che mi faccia questa domanda mi dice tutto di lei. Lei fa delle insinuazioni. La sua non è una domanda ma una provocazione”, lo gela a quel punto il suo interlocutore, scatenando un durissimo botta e risposta. “È da quando è entrato che provoca”, rigira la frittata il giornalista.

Potrebbe interessarti anche: Piazzapulita, Selvaggia Lucarelli difende Orsini: “Non è Povia”

Torna su