Esteri

Migranti, Salvini avverte la Germania: “Prendere lezioni da voi non è più possibile”

Matteo Salvini sfida la Germania sui migranti. Il leader della Lega sembra tornato ai fasti di qualche anno fa quando, da ministro dell’Interno, chiuse i porti alle navi Ong rimediando pure qualche processo per sequestro di persona. Ora, di fronte alle pressanti richieste tedesche al governo Meloni di soccorrere i migranti sulla Humanity 1, battente bandiera germanica, Salvini avverte che la musica è cambiata.

Matteo Salvini avverte la Germania

“Se c’è una nave norvegese, degli immigrati a bordo se ne deve far carico la Norvegia. – mette subito in chiaro Salvini ospite di Paolo Del Debbio a Dritto e Rovescio – Se c’è una nave tedesca siano problemi dei tedeschi, se c’è una nave spagnola se ne occupino gli spagnoli. Perché l’Italia non può diventare il centro profughi di tutta Europa. Io penso che gli italiani si siano scelti un governo che salva qualunque vita in mare e che però si fa rispettare all’estero. Ecco, prendere lezioni dalla Germania che non ospita uno solo degli immigrati che sbarcano in Italia dalle navi tedesche non è più possibile”, avverte.

Parole che fanno il paio con quanto detto poche ore prima dal ministro per i Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani. “La Germania non può soccorrere in mare i migranti senza avvisare le autorità italiane e poi dire esiste un problema umanitario ma ve ne fate carico voi. – ha dichiarato il fedelissimo di Giorgia Meloni ad Agorà su Rai 3 – Se esiste un problema umanitario se ne fa carico il Paese e la nave a cui appartiene quel Paese. Quindi se la Germania ritiene che ci sia un problema umanitario dovrebbe farsene carico, l’Italia non può diventare il rifugio di tutti gli immigrati”.

“Ha ragione il ministro Piantedosi. – ha poi proseguito Ciriani – Noi non possiamo semplicemente essere il terminale di scelte che avvengono altrove. Noi siamo un Paese serio, l’Italia è un Paese pienamente sovrano. La Germania se intende agire in acque internazionali poi deve farsi carico anche delle scelte che fanno le navi che battono la sua bandiera, altrimenti l’Italia diventa semplicemente il terminale di scelte che non avvengono nel nostro Paese, non possiamo accettare che la Germania decida per conto nostro”.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio stradale: Salvini prepara la stretta, ma un vecchio tweet lo mette in imbarazzo

Torna su