Esteri

Migranti, anche la Norvegia dice no all’Italia: “Non abbiamo alcuna responsabilità”

Prosegue il braccio di ferro sui migranti tra il governo italiano e gli altri Paesi europei. Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, in accordo con il premier Giorgia Meloni e con il vicepremier Matteo Salvini non ha per ora concesso un porto sicuro a diverse imbarcazioni Ong in attesa nel Mediterraneo con il loro carico umano di centinaia di profughi. L’Italia ha chiesto ai Paesi di appartenenza delle navi, Germania e Norvegia, di farsi carico dei migranti. Ma la risposta è stata negativa, così come quella della Francia.

La Norvegia non accoglierà i migranti

Dunque, come aveva già deciso di fare la Germania, anche la Norvegia riconosce “l’importante contributo dell’Italia nella gestione dei flussi migratori attraverso il Mediterraneo”, ma non ci pensa proprio a prenderseli. “La responsabilità primaria nel coordinamento dei lavori per garantire un porto sicuro alle persone in difficoltà in mare è di competenza dello Stato responsabile dell’area di ricerca e salvataggio in cui è stata prestata tale assistenza. – spiegano da Oslo – Anche gli Stati costieri confinanti hanno una responsabilità in tali questioni. La Norvegia non ha alcuna responsabilità ai sensi delle convenzioni sui diritti umani o del diritto del mare  per le persone imbarcate a bordo di navi private battenti bandiera norvegese nel Mediterraneo”.

Il ministro francese dell’Interno, Gérald Darmanin, non ha invece dubbi sul fatto che l’Italia “rispetterà il diritto internazionale”, accogliendo nei suoi porti le navi Ong che ne hanno fatto richiesta. “Il diritto internazionale è molto chiaro: quando una barca chiede di accostare con dei naufraghi a bordo, è il porto più sicuro e più vicino che deve accoglierla. Nello specifico, l’Italia”, dichiara il ministro ai microfoni di Rmc-Bfmvt.

“Non dobbiamo lasciare sola l’Italia. – assicura però Darmanin – Abbiamo detto all’Italia, lo abbiamo detto con la Germania, che se quest’imbarcazione (la Ocean Viking, ndr) verrà accolta dall’Italia, accoglieremo una parte dei migranti, delle donne e dei bambini, perché l’Italia non abbia da sola il fardello di questo arrivo dei migranti”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Migranti, Salvini avverte la Germania: “Prendere lezioni da voi non è più possibile”

Torna su