Esteri

Migranti, il governo Meloni risponde alla Germania: “Italia Paese sovrano”

È scontro politico tra il governo italiano e quello tedesco sui migranti. Con una nota durissima il governo socialdemocratico di Olaf Scholz ha intimato a quello di centrodestra guidato da Giorgia Meloni di “prestare velocemente soccorso” alla nave Ong Humanity 1, sulla quale ci sono al momento centinaia di profughi. La replica di Palazzo Chigi arriva per bocca del ministro dei rapporti con il Parlamento Luca Ciriani. Ed è uno schiaffo alle pretese di Berlino.

Scontro tra Italia e Germania sui migranti

“Il governo federale ha risposto per iscritto alla nota verbale del governo italiano esponendo la propria interpretazione del diritto. – Si legge nella nota di Berlino – Per il governo federale, le organizzazioni civili impegnate nel salvataggio di migranti forniscono un importante contributo al salvataggio di vite umane nel Mediterraneo. Salvare persone in pericolo di vita è la cosa più importante. Secondo le informazioni fornite da Sos Humanity sulla nave Humanity 1, battente bandiera tedesca, attualmente ci sono 104 minori non accompagnati. Molti di loro hanno bisogno di cure mediche. Abbiamo chiesto al governo italiano di prestare velocemente soccorso”.

“La Germania non può soccorrere in mare i migranti senza avvisare le autorità italiane e poi dire esiste un problema umanitario ma ve ne fate carico voi. – chiarisce il ministro Ciriani ospite di Agorà su Rai3 – Se esiste un problema umanitario se ne fa carico il Paese e la nave a cui appartiene quel Paese. Quindi se la Germania ritiene che ci sia un problema umanitario dovrebbe farsene carico, l’Italia non può diventare il rifugio di tutti gli immigrati”.

“Ha ragione il ministro Piantedosi. – affonda ancora il colpo Ciriani – Noi non possiamo semplicemente essere il terminale di scelte che avvengono altrove, noi siamo un Paese serio, l’Italia è un Paese pienamente sovrano, la Germania se intende agire in acque internazionali poi deve farsi carico anche delle scelte che fanno le navi che battono la sua bandiera, altrimenti l’Italia diventa semplicemente il terminale di scelte che non avvengono nel nostro Paese, non possiamo accettare che la Germania decida per conto nostro”, conclude.

Potrebbe interessarti anche: Migranti, la Germania a Meloni: “Italia presti velocemente soccorso a navi Ong”

Torna su