Tecnologia

Nokia 8110: la versione 4G del telefono a banana torna grazie a Matrix

Non c’è alcun dubbio che oggetti particolari abbiamo fatto la storia del nostro tempo. Alcuni più rappresentativi di altri riescono a riportarci indietro, in quel preciso istante in cui li abbiamo visti per la prima volta, trasformandoli in icone.

Un po’ come è successo ai telefoni cellulari Nokia, più in particolare al modello 8110.

I Nokia hanno senza dubbio avuto il pregio di rappresentare una generazione. Chi non ricorda il mitico 3310, di cui è stata fatta una riedizione lo scorso anno? Quindi, anche se ormai gli smartphone hanno preso il sopravvento, diventando l’oggetto cult dei millenials, la nostalgia dei vecchi telefono cellulari torna a farsi sentire, complice un famoso film e un famoso attore. Quel Matrix con Kneau Reeves che ha superato i confini tecnologici e filosofici con una rappresentazione della realtà virtuale tanto immaginifica quanto scomposta, che saputo regalare oggetti feticcio (oltre a frasi entrate nell’uso quotidiano) come il telefono del protagonista Neo. Si trattava infatti di un Nokia 8810, che quest’anno compie già 20 candeline.

Leggi anche: Carta di credito con antenna cellulare all’interno

La nuova versione

L’azione futuristica era quella per cui si rispondeva e si riattaccava la telefonata senza premere un tasto. Quando ancora non esistevano i touch screen e l’Internet of Things muoveva i primi passi, quel telefono sembrava la rivoluzione tecnologica più riuscita.

Veniva chiamato anche cellulare a banana, per via della forma leggermente incurvata e la versione in giallo.

Oggi Nokia ha deciso di tornare agli albori, e dopo la nuova versione, riveduta e corretta del 3310, è la volta del 8110 di Matrix, quest’anno in 4G. Infatti l’esterno si presenta praticamente uguale. É all’interno che risulta completamente rinnovato! Compatibile con tutte le reti, il Nokia 8110 contiene Facebook, Twitter e WhatsApp, insieme a Google Search, Google Assistant e Google Maps. Ha l’app store, ma per adesso non supporta Android. É completo però anche di software email, nel quale si può inviare e ricevere sia Gmail sia Outlook. Lo schermo, anziché il vecchio monocromatico, viene aggiornato al 2,4 pollici con la stessa interfaccia visiva che possiede il nuovo Nokia 3310. Come l’originale 8110, è possibile rispondere alle chiamate aprendo rapidamente la custodia e riagganciando per chiudere.

Così verranno soddisfatte le aspettative dei più nostalgici insieme a quelle dei tech addicted.

Leggi anche: Il primo cellulare senza batteria è americano e sfrutta l’energia dell’ambiente

Le caratteristiche

I colori sono rimasti i classici nero e giallo (altrimenti perché chiamarlo ancora “banana phone”?).

Le specifiche? É dotato di un sistema operativo intelligente. Possiede un processore Dual-core 1.1GHz Qualcomm 205. Ha 512 MB di RAM, una memoria interna da 4 GB, un display da 2,4 pollici, 320×240 pixel, una porta di ricarica micro-USB, una Micro SIM, un jack per cuffie da 3,5 mm e una batteria da 1.500 mAh.

Verrà commercializzato da maggio. Il costo? Del tutto abbordabile: solo 89 euro.