Social

Nunzia Schilirò positiva al Covid: “Guarisco e riprendo la battaglia”

Nunzia Schilirò è positiva al Covid. Ad annunciarlo è la stessa vice questore aggiunto di Roma, sospesa dal servizio presso la Criminalpol su ordine del Dipartimento di pubblica sicurezza. La poliziotta no green pass, divenuta anche personaggio televisivo da qualche mese, pubblica un video sul suo canale Telegram per ammettere che sia lei che il marito hanno sviluppato una malattia con sintomi, ma abbastanza lievi, curati a casa. Ma promette soprattutto di riprendere la sua “battaglia” non appena sarà guarita e non più contagiosa.

Nunzia Schilirò

Sembra una nemesi quella che ha colpito Nunzia Schilirò. Anche se è vero che la poliziotta anti green pass non ha mai sostenuto posizioni negazioniste rispetto all’esistenza del virus. Fatto sta che anche lei si è infettata. Anche se il suo caso, come detto, non è grave. “Cari amici, voglio darvi io la notizia e voglio evitare strumentalizzazioni. – annuncia su Telegram – Io e mio marito abbiamo preso il Covid. Dove, da chi e chi lo ha preso per primo non lo so. Abbiamo avuto i sintomi tipici del virus. Febbre alta, tosse, dolori e perdita dell’olfatto”.

“Ora stiamo bene, quando sarò guarita e non sarò più pericolosa tornerò alla mia battaglia”, promette Nunzia Schilirò. La poliziotta dimostra di non essere rimasta impressionata dalla malattia. “Le terapie possono essere un’arma per tramutare una malattia che non può essere tragica in una situazione totalmente affrontabile, se la persona contagiata è in salute”, spiega parlando del suo caso e di quello del marito.

“Io sono una giurista. – conclude poi il suo video messaggio Nunzia Schilirò – E sono estremamente certa che il diritto non possa essere cancellato per una cura. Dopo la mia esperienza, sono ancora più certa che non si possano superare le regole del diritto per la paura di dover curare le persone”.

Potrebbe interessarti anche: Nunzia Schilirò e il sospetto sui soldi in contanti raccolti

Torna su