Interni

Ddl Zan, Salvini replica a Letta: “Pd torna alla carica? Lontano dalla realtà”

Il Ddl Zan contro l’omotransfobia è stato affossato qualche mese fa in Senato tra le manifestazioni di esultanza provenienti dai banchi del centrodestra. Il Pd, insieme al relatore della legge, il deputato Alessandro Zan, non hanno però mai dichiarato la resa. Ed è proprio il segretario Dem, Enrico Letta, a “tornare alla carica” sul tema, come afferma lui stesso durante un colloquio su Instagram con Zan. Una ‘dichiarazione di guerra’ che provoca l’immediata reazione di Matteo Salvini.

Scontro Salvini-Letta sul Ddl Zan

“Voglio dirti che siamo stati accusati di volerne fare una bandiera del Ddl Zan. – dice Letta al deputato Pd durante una diretta Instagram – Io posso dirti Alessandro che so che siamo esattamente sulla stessa lunghezza d’onda. Per noi è un dovere storico quello di far sì che il nostro Paese riesca a diventare più moderno e più civile. E ad avere una legislazione in questo campo che sia al livello delle migliori esperienze europee. Per noi questo dovere storico vuol dire riuscire a cancellare questo blocco, questa inerzia, questa paura che sembra esserci nel guardare al futuro. E una parte del nostro Parlamento, purtroppo maggioritaria e significativa, ha dimostrato fino ad adesso di avere”.

“Noi vogliamo convincere. E ovviamente questa agorà democratica, questa democrazia partecipativa, sarà il modo di farlo. – prosegue Letta – Lo faremo con i linguaggi giusti. E soprattutto spiegando e dicendo che proteggere i diritti delle persone è qualcosa di solamente positivo. Non è un delitto. Non è un qualcosa che priva la libertà di nessun altro. Noi vogliamo proteggere i diritti delle persone. E dobbiamo spiegare che tutto ciò non lede la libertà di nessuno. Anzi, è un modo di rendere il nostro Paese più civile e avanzato. L’idea è quella di tenere, da febbraio ad aprile, cinque agorà straordinarie in cinque grandi città, Milano, Padova, Firenze, Taranto e Palermo. Per accendere di nuovo i riflettori sui temi del Ddl Zan per consentirci di arrivare ad aprile per tornare alla carica in Parlamento”, conclude Letta.

Ma le sue intenzioni preoccupano il leader leghista. “Quando Letta dice che bisogna tornare a discutere di Ddl Zan in Parlamento, secondo me dice una cosa lontana dal mondo della realtà. – replica a distanza Salvini – Quando riusciamo ad approvare una manovra che taglia le tasse a tutti i lavoratori, io sono contento, abbiamo fatto un buon lavoro”.

Potrebbe interessarti anche: Ddl Zan, Prodi boccia Letta: “Si voleva creare l’incidente”