social-day-pa

PA Social Day, in tutta Italia l’evento sui nuovi servizi digitali

Comincia ufficialmente il conto alla rovescia verso il PA Social Day, un’iniziativa completamente nuova che per la prima volta si pone l’obiettivo di mettere al centro i nuovi servizi digitali che la comunicazione pubblica può utilizzare facendo il punto sullo stato dell’arte. L’evento si terrà il 6 giugno in tutta Italia e coinvolgerà 17 città lungo tutto lo Stivale in cui si terranno convegni che avranno la comunicazione pubblica come motivo d’unione ma che affronteranno tutte le tematiche legate a questo aspetto. Tra i principali argomenti che verranno trattati ci saranno servizi pubblici e gestione delle emergenze, cultura del digitale, marketing territoriale, nuova organizzazione e profili professionali, cultura, musei e spettacolo, intelligenza artificiale e chatbot, ambiente, chat, community e comunità, fondi europei, sanità, fake news, servizi digitali, open data e partecipazione, web reputation, nuovi linguaggi, telepresenza. Un’iniziativa di certo molto interessante che mette sotto i riflettori la trasformazione digitale all’interno delle pubbliche amministrazioni, un’argomento sempre molto delicato e difficile da affrontare. Le città coinvolte come detto in precedenza saranno 17 in tutta Italia: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Perugia, Pescara, Roma, Torino e Trieste. Andiamo ora a vedere nel dettaglio quali saranno le iniziative in programma nelle singole città, le tematiche affrontate e gli speaker d’eccezione che porteranno sul palco e davanti alla platea di partecipanti la loro esperienza. Per maggiori informazioni potete consultare il portale dedicato a PA Social Day.

PA Social Day, un’evento da non perdere

Sarà una giornata dedicata ai tanti temi, obiettivi, proposte, confronto, scambio di buone pratiche. In ogni regione si terrà un convegno #pasocial, aperto alla partecipazione di tutti, in cui sarà affrontato e approfondito un tema specifico legato alla nuova comunicazione, tutti gli eventi saranno in contemporanea e in diretta web e social (dalle 9.30 alle 13.30). L’obiettivo è ampliare il dibattito, sollecitare un confronto, raccogliere idee e proposte, allargare ulteriormente la rete della nuova comunicazione, dare visibilità all’ottimo lavoro che viene portato avanti su tutto il territorio nazionale, sviluppare e incentivare la nascita di nuove esperienze, tirare le somme delle tante cose fatte fino ad oggi, ma soprattutto costruire il lavoro del presente e del futuro. 17 eventi, tante città e regioni impegnate, molti temi da affrontare e approfondire. Per quanto riguarda le Regioni protagoniste e gli argomenti trattati:

Marche – Ancona – Chat e pagine social

Puglia e Basilicata – Bari – Servizi digitali

Emilia Romagna – Bologna – Intelligenza artificiale e chat bot

Sardegna – Cagliari – Sanità

Molise – Campobasso – Sviluppi e scenari della nuova comunicazione pubblica

Sicilia – Catania – Web reputation e nuovi linguaggi

Calabria – Cosenza – Open data e partecipazione

Toscana – Firenze – Ambiente

Liguria – Genova – Marketing territoriale

Lombardia – Milano – Servizi pubblici e gestione delle emergenze

Campania – Napoli – Fake news e corretto uso del web

Veneto – Padova –  Nuova organizzazione e profili professionali per la comunicazione pubblica

Umbria – Perugia – Telepresenza

Abruzzo – Pescara – Fondi Europei

Lazio – Roma – Community e comunità

Piemonte e Valle d’Aosta – Torino – Cultura digitale

Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige – Trieste – Cultura, musei, spettacolo

Chi è PA Social

PA Social è la prima associazione italiana dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione, quella portata avanti attraverso social network, chat, tutti gli strumenti innovativi. Si occupa di divulgazione, formazione, pubblicazioni, ricerche ed è la prima rete a livello mondiale dedicata alla nuova comunicazione con la partecipazione di numerosi professionisti, amministratori, manager, enti e aziende pubbliche, associazioni e imprese.

Leggi anche: Cercare lavoro online, 5 consigli per trovare occupazione sul web

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.