People

Pontida, per Salvini ci sono state 80mila persone. Ma la realtà è un’altra: quanti erano veramente

“A Pontida o arrivano 70mila persone o sarà stato un flop”. Questo si diceva in ambienti leghisti. Salvini aveva alzato decisamente l’asticella delle aspettative sulla partecipazione alla festa della Lega. Era quella la linea di demarcazione tra successo e insuccesso che i vertici leghisti si erano dati per il raduno: “Dobbiamo far vedere a tutta l’Italia che la gente è ancora con noi”.

Eh già, perché adesso il problema del Capitano è di dimostrare numeri alla mano che ha ancora seguito popolare anche ora che ha perso l’incarico di governo e i sondaggi lo danno in calo. Tanto più che prestissimo comincerà la trafila delle regionali (Umbria, Emilia Romagna, Toscana e Calabria).

E qui potrebbero essere dolori, spiegano leghisti in Transatlantico: “Fino ad un mese fa avremmo fatto filotto senza problemi, conquistando quattro regioni su quattro senza troppe difficoltà. Invece adesso il nostro obiettivo è di conquistarne almeno due. Se invece ne conquisteremo di meno in futuro si porrà anche il tema della leadership salviniana soprattutto se il governo dovesse durare a lungo, almeno fino all’elezione del prossimo Capo dello Stato”.

E quindi la domanda che ora si pongono tutti è: quanti erano ieri a Pontida? Giusto per non sbagliarsi, lo Stato maggiore leghista si è affrettato a dichiararne diecimila in più rispetto all’obiettivo minimo. Ma, spiega oggi il Corriere, per la Questura erano molti meno.

Voleva il bagno di folla, Matteo Salvini, e l’ha avuto. Perché da sempre il “sacro suolo” è più adatto, e risponde meglio, alla Lega di lotta, mentre si fa più timido quando indossa la grisaglia ministeriale. E se il leader voleva mettere a tacere qualche dubbio, fosse pure di ingenuità, sull’opportunità di aprire la crisi che ha spianato la strada al matrimonio M5S-Pd, l’operazione gli è riuscita.

Non che fosse difficile ma alle 45 mila persone (loro ne hanno dichiarate 80 mila, “pazzesca, la più grande di sempre” per Salvini) arrivate fin qui, l’ex ministro ha regalato le parole che volevano esattamente sentirsi dire.

 

Ti potrebbe interessare anche: Horror Salvini a Pontida: chiude comizio con in braccio bimba di Bibbiano. “Sciacallo!”