Mass Media

Rai, Gad Lerner contro Salvini: “250mila euro? Mente: ne prenderò 69mila lordi”

La Rai risponde a Salvini e precisa che “il compenso complessivo riconosciuto a Gad Lerner è di 69mila euro lordi per l’intero programma”. Lerner è autore, conduttore di studio (produzione interna Rai) e realizza interviste sul campo. Il suo compenso è comprensivo del periodo di preparazione e ideazione della trasmissione. Il valore è rimasto invariato dal suo rientro in Rai nel 2016.

“Tutti gli altri costi – precisano ancora da Viale Mazzini – sono relativi all’utilizzazione di maestranze e scenografie del Centro di produzione televisivo di Torino, dove ‘L’approdo’ viene realizzato, al fine di avere il contributo di dipendenti e squadre di lavoro interne in un centro di eccellenza Rai che andrà sempre più valorizzato”.

Matteo Salvini aveva detto che avrebbe chiesto chiarimenti sul suo compenso, arrivando fino all’a.d. Fabrizio Salini. Così Gad Lerner anticipa le mosse del ministro e in un’intervista a Repubblica diffonde le cifre “ufficiali” dello stipendio per le cinque puntate de ‘L’approdo’, la sua trasmissione in onda da lunedì su Rai Tre.

“Il mio compenso assomma a 69mila euro lordi (che quindi diventano la metà), per quattro, cinque mesi di lavoro. Cifre ufficiali che ho il potere di divulgare – spiega il presentatore – Non so se la Rai vorrà dire della nostra minuscola redazione, del cachet della mia coautrice Laura Gnocchi”.

I leghisti avevano parlato di un costo totale della trasmissione attorno agli 800mila euro, 250mila dei quali per Lerner e lo staff. Così il giornalista risponde al ministro dell’Interno: “Capisco che nella sua mentalità la caccia debba continuare e lui debba mostrarsi in cerca di una preda, ma stavolta il suo bottino si rivelerà ben magro”. Il presentatore si dice “meravigliato” e spiega che, a suo avviso, il capo del Viminale “non può manifestare stupore per il mio ritorno in Rai”.

La Rai, aggiunge Lerner, “per fortuna è di tutti, anche degli italiani che non la pensano come lui. I miei primi ospiti saranno due storici, Luciano Canfora e Marco Tarchi”. La trasmissione, in onda in seconda serata, conclude Lerner, sarà priva di battibecchi. Qualche tema? “Il buonismo, i radical chic, la nuova destra”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Mario Giordano, stoccata a Gad Lerner: “Giri col rolex e parli di periferie”