Interni

Riaperture, Zingaretti contro Salvini: “La Lega cavalca la stanchezza degli italiani”

Mentre il governo formato dai suoi stessi ministri continua a invocare calma e sangue freddo di fronte a un’emergenza sanitaria ancora preoccupante, con dati che non consentono di allenatre le misure restrittive adottare per combattere il Covid-19, Matteo Salvini chiede a gran voce riaperture. Attirandosi contro i militanti del suo stesso partito, anche loro increduli di fronte a questa doppia linea adottata dal Carroccio, apparentemente spaccato a metà tra un’ala governista e una meno allineata all’esecutivo Draghi.

Riaperture, Zingaretti contro Salvini: "La Lega cavalca la stanchezza degli italiani"

“Riaperture? La parola al buon senso. I sindaci di tutta Italia, di tutte le città e di tutti i colori politici chiedono di riattivare alcune attività economiche, sociali e imprenditoriali che non comportano nessun rischio. Quindi mi rifiuto di pensare ad altre settimane o altri mesi di chiusura e di paura. Se ci sono situazioni locali a rischio si intervenga a livello locale, ma parlare già oggi di una Pasqua chiusi in casa mi sembra rispettoso degli italiani” ha spiegato in queste ore Salvini. Tornando così a chiedere di valutare la riaperture della attività, tra cui i ristoranti anche a cena.

Riaperture, Zingaretti contro Salvini: "La Lega cavalca la stanchezza degli italiani"

Parole che hanno scateanto le reazioni degli altri leader politici, compresi quelli al governo insieme alla Lega. Pronta la replica del leader del Pd Nicola Zingaretti: “Vedo che, sulla pandemia, Salvini purtroppo continua a sbagliare e rischia di portare fuori strada l’Italia. Prima sono state le mascherine, che erano inutili, ora, cavalcando la stanchezza di tutti, si attaccano le regole per la Pasqua”.

Riaperture, Zingaretti contro Salvini: "La Lega cavalca la stanchezza degli italiani"

“Quello che è irrispettoso per gli italiani – ha concluso Zingaretti – e gli imprenditori è mettere a rischio le loro vite e prolungare all’infinito la pandemia e quindi la possibilità di avere la ripresa economica. Buon senso e coerenza è avere una linea indicata dal governo e rispettarla. Così si sta in una maggioranza e si danno certezze alle persone. I problemi si risolvono, non si cavalcano”.

Ti potrebbe interessare anche: Covid, per l’Asl di La Spezia l’omosessualità è tra “i comportamenti a rischio”