Mass Media

Cartabianca, rissa sfiorata tra Scanzi e Contri: “Mascalzone”

Stavolta si è sfiorata veramente la rissa in uno studio televisivo. Quello di Cartabianca, il talk show di Rai 3 condotto ogni martedì da Bianca Berlinguer. A parlare di vaccini e stato di emergenza c’è, tra gli altri, il docente di Comunicazione sociale alla Iulm di Milano, Alberto Contri, notoriamente scettico sulla gestione della pandemia da parte del governo. Contro le sue tesi intervengono i giornalisti Antonio Caprarica e Andrea Scanzi. Il primo si stizzisce di fronte alle accuse di Contri. Mentre il secondo reagisce male, offende più volte il suo interlocutore e lo induce, alla fine, ad abbandonare lo studio.

Rissa sfiorata a Cartabianca

L’ex inviato Rai prova ad interromperlo, ma Contri reagisce subito male. “Caprarica, io di lei mi ricordo le note spese. Quindi stia buono”, accusa il suo interlocutore attaccandolo sul piano personale. Parole che fanno infuriare la conduttrice che, alzando di molto il tono di voce, redarguisce così il docente: “Non posso accettare che lei si rivolga a Caprarica con questo tono”. Intanto lo stesso giornalista comincia ad inveire chiamandolo più volte “cialtrone”.

Scanzi e Contri

“Guardiamo l’emergenza, i dati”, prova a riprendere il filo del discorso Contri. “Ma che c’entra”, sbotta ancora la Berlinguer. “Per parlare di emergenza basta guardare te, fenomeno”, interviene allora a gamba tesa Scanzi. Parole che inducono Contri ad alzarsi dalla sua postazione ed esclamare: “Se devo stare accanto a questo mascalzone!”. Ma il giornalista del Fatto non ci sta. “Non mi interessa. Casomai mi alzo io, stai tranquillo. Siediti”, ripete mentre le braccia dei due si avvicinano pericolosamente gesticolando.

“Andrea, non possiamo andare avanti così. Ma te lo devo chiedere a te?”, prova a calmare la situazione la conduttrice. Ma i due continuano a battibeccare anche quando vengono abbassati i microfoni in studio. “Non ho nessuna stima di questa persona. Me lo ritrovo davanti, che devo fare? Finta di niente? Ci rendiamo conto di cosa sta dicendo gente come lui?”, protesta Scanzi. “Ho qui le mie cartelle che sono il terrore delle virostar”, lo provoca ancora Contri. Per un momento sembra che la Berlinguer riesca a riprendere in mano la situazione. Ma lo scontro riprende ancora più furioso. “Hai i neuroni di un cercopiteco”, esclama Scanzi. “Io con questo cretino non ci sto”, sbotta Contri alzandosi e lasciando lo studio mentre il giornalista continua ad inveire contro di lui. “Sta uscendo dalla parte sbagliata”, ironizza allora la conduttrice.

Potrebbe interessarti anche: Scanzi: “Casapound e Forza Nuova? Elettore di estrema destra vota già Fdi e Lega”