Tecnologia

Robot umanoidi: intanto arriva SpotMini, il robot a quattro zampe

Negli anni, la società statunitense Boston Dynamics ci ha abituati a progressi notevoli e spesso inquietanti nelle tecnologie dei suoi robot, diventati famosi soprattutto per essere in grado di camminare come quadrupedi e attraversare terreni difficili da percorrere. L’azienda di robotica all’avanguardia ha dato felicemente al mondo un’anteprima di ciò a cui sta lavorando da tempo. La società ha pubblicato un trailer di 24 secondi che presenta una nuova versione elegante della sua ultima offerta, SpotMini ad alimentazione elettrica.

Boston Dynamics attraversa una nuova soglia con un cane apri porta

L’andatura inquietante dei robot quadrupedi di Boston Dynamics è ancora inquietante. SpotMini il più evoluto cane robotico della Boston Dynamics ha capito come aprire le porte – con il braccio o il viso, a seconda di come la si guarda. Ci riesce grazie al suo quinto arto articolato, sistemato dove un cane normale avrebbe la testa e dotato di una pinza per afferrare gli oggetti. Con questo strumento, il robot aveva già dimostrato di saper svuotare e riempire lavastoviglie, senza rompere piatti e bicchieri.

Una macchina gialla a quattro zampe alta circa un metro, sbalordita da una porta chiusa prima individua correttamente la porta, poi per salvare la situazione arriva un secondo robot dello stesso tipo, dotato di un quinto ramo che si estende dal retro. Il secondo robot gira la maniglia, apre la porta e la tiene ferma per far prima passare e poi segue.

Il video è impressionante sia per l’agilità del braccio stesso, sia per la capacità del robot di mantenere l’equilibrio mentre si apre aprendo quella che sembra essere una porta abbastanza pesante.

SpotMini pesa 30 kg ed è alto 84 cm. può fare le scale, muoversi su terreni accidentati ed esplorare i dintorni, ma in più è capace di afferrare gli oggetti grazie a una serie di sensori di navigazione, forza e posizione. E’ un robot a quattro zampe che potrebbe quasi essere carino. L’animale da compagnia robotico della compagnia, di solito, si muove con un’andatura simile a un cane che potrebbe essere affascinante. 

robot-spotmini-boston

Leggi anche: Come saranno i robot del futuro: riusciranno a pensare

Robot in futuro

Lo SpotMini potrà essere utilizzato in diversi scenari, per trasportare materiale o esplorare edifici in situazioni di emergenza, per esempio dopo un incendio o un terremoto. Saranno ottimi robot portinai, fino a quando non decideranno di dominarci tutti. Se la compagnia riuscisse a programmare Spot Mini in realtà per aprire la porta da sola al fine di aiutare a liberare il suo amico, beh, forse è il momento di preoccuparsi.

In futuro, insomma, ci sarà più spazio per modelli produttivi che daranno alle persone più tempo libero da trascorrere imparando, divertendosi o semplicemente in compagnia della propria famiglia. La tecnologia, dunque, ci libererà sempre di più dalla fatica della quotidianità e il risultato sarà una relazione più positiva con il lavoro e con le persone.

Leggi anche: Figuraccia al Ces 2018: i robot non funzionano e deludono i potenziali clienti