Interni

Russiagate, Salvini ci scherza su: “Report? Io in tv ho visto Checco Zalone”

Continuano le polemiche sul caso Russiagate dopo l’ultima puntata di Report, che ha visto ancora una volta al centro della scena i legami tra Savoini, uomo di fiducia del leader della Lega Matteo Salvini, e Mosca, con l’accusa nei confronti del partito italiano di aver ricevuto finanziamenti illeciti dal Cremlino a ridosso delle elezioni europee. 

Sul caso è intervenuto il diretto interessato, Salvini, che dal mercato di piazza Epiro dove si trovava per raccogliere firme contro Virginia Raggi ha tuonato: “La puntata di Report? Ieri sera io ho visto Checco Zalone…”. Il leader del Carroccio ha così cercato di allontanare le polemiche, spiegando di essersi concentrato sulla visione del film comico Che Bella Giornata in onda su Canale 5.
Molto diversa, invece, l’opinione del segretario Pd e di due ex premier dem. “Dall’inchiesta di #reportrai3 – scrive su Twitter Nicola Zingaretti – una ricostruzione accurata e ben fatta da cui scaturiscono molti interrogativi sulla Lega. Notizie inquietanti per la tenuta della democrazia italiana. Chi deve indagare indaghi per fare piena luce su tutta la vicenda”.
“Una bella inchiesta giornalistica fa anche ottimi ascolti. Ignorarla sarà difficile #ServizioPubblico #Russiagate @reportrai3”, ‘cinguetta’ quindi Paolo Gentiloni, commissario Ue designato. “Dopo la puntata di ieri di #reportrai3 di #Ranucci su #Salvini e la #pistarussa non può non succedere nulla. Non può tutto continuare come prima. Non può. No, #nonpuò”, il tweet di Enrico Letta.

Manovra, l’Europa chiede chiarimenti: “Riduzione del debito non conforme”