Eventi

Salone di Parigi 2018, mobilità del futuro e area tech tra le novità

Il Salone dell’Automobile di Parigi cambia pelle e per l’edizione 2018 si prepara a lanciarsi sempre di più verso il futuro con una serie di nuove iniziative in programma che avranno il compito di sopperire alle assenze illustri tra i marchi automobilistici, di cui si è parlato nelle scorse settimane: alla kermesse francese infatti non parteciperanno Ford, Volvo, Mazda, Nissan, Mitsubishi, Subaru e Infiniti e secondo alcuni anche Opel, Vw e Seat. L’organizzazione di uno dei saloni più importanti del Vecchio Continente non si è persa d’animo e ha subito rivolto lo sguardo verso le nuove tecnologie e la mobilità del futuro, così come aveva fatto anche Ginevra nell’edizione dello scorso marzo. Una scelta molto importante dunque, quella fatta dal Salone di Parigi che ha compreso subito la portata della mobilità sostenibile e come i principali players vogliano orientarsi sempre di più verso questo ramo della tecnologia. Da tenere in considerazione ci sono anche tutti gli annunci fatti dalle principali case automobilistiche che hanno iniziato già a implementare i loro piani industriali per il prossimo triennio, all’insegna della mobilità sostenibile e della ricerca. A Parigi dunque si chiuderà il cerchio dei grandi saloni continentali, con un programma che già si annuncia molto ricco. Andiamo ora a vedere nel dettaglio quali saranno le novità per l’edizione 2018.

sicurezza e mobilità
I nuovi eventi in programma a Porte de Versailles

Mobilità sostenibile e area tech, così come vi abbiamo premesso in precedenza, saranno alla base delle principali novità che coinvolgeranno il prossimo Salone di Parigi. A questo proposito, trovano spazio nel programma della fiera francese, due nuovi eventi molto interessanti: il ‘Mondial de la Mobilitè’ e il ‘Mondial Tech’. Il primo, in programma il 4 ottobre, negli spazi espositivi di Porte de Versailles, è un sorta di ritorno alle origini per il salone che, negli hanno, ha riunito auto, motociclette e biciclette, e persino autobus e camion, incentrando la sua mission sul tema della mobilità in generale. L’area invece dedicata al Mondial Tech riunisce invece produttori di auto, fornitori di apparecchiature e giganti della tecnologia nonché le emergenti star up. Mondial Tech si svolgerà dal 2 al 6 ottobre è rappresenterà una vera e propria piattaforma di scambio per gli stakeholder del settore, con rappresentanti istituzionali, del mondo finanziario e dei media. La sua ‘mission’ è quella di stringere legami tra gli attori dell’industria automobilistica per creare un ecosistema più ampio sulla mobilità del futuro.

futuro della mobilità
Una grande sfida tra le start up di tutto il mondo

Spazio anche per le start up al Salone di Parigi 2018. L’idea è quella di mettere a confronto le migliori realtà provenienti da più di trenta paesi che sono impegnate nell’industria automobilistica e nella mobilità. Al termine della selezione, verranno individuati 64 finalisti che avranno la possibilità di presentare i loro progetto proprio al Mondial Tech. In questo ambito sono poi previsti anche altri eventi collaterali, sempre dedicati al mondo della tecnologia, tra i quali ricordiamo ad esempio ‘electric road’, sulla mobilità ecosostenibile e ‘laval virtual’, con le ultime innovazione in materia di realtà virtuale. Un programma già ricco, ad alcuni mesi dall’apertura delle porte dell’area esplosiva: il Salone di Parigi è pronto a guardare al futuro.
Leggi anche: Settimana delle Culture Digitali 2018