Interni

Salerno contesta Salvini, e lui: “Vi metto via il reddito di cittadinanza: voi non avete voglia di lavorare”

Matteo Salvini, altra stoccata agli amici a 5Stelle e al reddito di cittadinanza. In Campania per il tour elettorale in vista delle elezioni amministrative e di quelle europee, è stato contestato da un gruppo di persone a Salerno, che ha intonato il coro “odio la Lega”. Dal palco, il vicepresidente del Consiglio li ha presi in giro tirando in ballo il reddito di cittadinanza, la misura voluta dal partner di governo, il M5s: “Si vede che voi non avete voglia di lavorare, vi tengo da parte tre redditi di cittadinanza”.

Alle contestazioni via video-selfie o durante semplici foto ormai Matteo Salvini ci si sta abituando. Prima un giovane ragazzo sardo, poi due ragazze che si sono baciate accanto a lui: e anche altri sono i casi di persone che hanno beffato e ‘trollato’ il ministro dell’Interno a margine di qualche comizio in giro per l’Italia.

Oggi, però, Salvini non ha accettato di buon grado di esser stato beffato e così ha risposto a una ragazza, a Salerno, chiedendo di far cancellare il video che la giovane stava registrando. La scena viene ripresa per strada e viene pubblicata su Facebook dalla ragazza che ha realizzato il video. La giovane si avvicina a Salvini e rivolgendosi a lui, con il video del telefono acceso, dice: “Grande Salvini. Siamo terroni di merda? Non siamo più terroni di merda?”.

Il riferimento è ai trascorsi leghisti e dello stesso Salvini, quando la Lega Nord non aveva parole di apprezzamento per il Sud e per i suoi abitanti. Una volta pronunciata la frase dalla ragazza, Salvini esclama immediatamente: “Cancella ‘sta…” riferendosi ovviamente al video che la ragazza stava registrando.

A quel punto si sente qualcuno rivolgersi alla Digos e la ragazza che chiede di riavere il telefono che sembra esser stato preso da qualcuno: “Il telefono. Il telefono. Il telefono è mio, me lo dovete ridare”. Subito dopo lo richiede promettendo di cancellare il video: “Ora lo cancello, mi dovete dare il telefono. Lo cancello davanti a voi, mi dovete dare il telefono in mano”.

Poi reitera di nuovo la richiesta e qualcuno le dice: “Andiamo da quella parte. Mo’ te lo restituisco”. Qualcuno chiede ancora alla ragazza: “Ma che c’è sul telefono?”. E la ragazza replica: “Non ho nulla sul telefono”. Poi un agente si allontana per andare “a parlare con il collega della scorta”. E, alla fine, condivide il video su Facebook.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Non siamo più terroni di merd**?”. Attacca Salvini in diretta, le sequestrano il telefono