People

Salvini continua a girare senza mascherina nelle aziende alimentari. Insorgono i Cobas

Ci risiamo. Salvini fa cose. E le fa senza mascherina. In pubblico, e poi le posta sui social. Adesso gli si è presa a girare per aziende alimentari, posti, insomma, in cui è bene mantenere un’attenzione ancora più forte per contrastare la pandemia. Ma Matteo Salvini se ne frega, e si fa immortalare senza guanti e con la mascherina abbassata mentre tiene in mano una volta una forma di pecorino (Pisa), una volta a un vassoio di fichi (Caserta). Tutte foto poi pubblicate rigorosamente sui social e che hanno alimentato diverse polemiche per il messaggio sbagliato che mandano.

Il Covid, inoltre, in questi giorni sta tornando a colpire pesantemente la popolazione, proprio a causa di atteggiamenti poco responsabili. E così i Cobas sono insorti, preoccupati per la salute dei lavoratori ma anche per l’immagine della filiera agroalimentare italiana. “Dopo le caciotte a Pisa, dove si è mostrato in visita a un caseificio senza la mascherina indossata correttamente, Salvini continua la sua campagna elettorale fornendo una pessima immagine della nostra filiera agroalimentare, per raccattare qualche voto in più” è l’accusa di Francesco Iacovone dei Cobas, ripresa dal Fatto Quotidiano.

Per Iacovone il selfie dalla Campania con il volto a pochi centimetri da un vassoio di fichi in un luogo chiuso mostra “il suo sprezzo del pericolo di una crisi sanitaria” che proprio in queste ore sta riprendendo vigore e fa paura. “Ancora un fatto di una gravità inaudita – aggiunge – mentre è sempre più difficile garantire le norme anti-Covid nei luoghi di trasformazione e vendita alimentare, il senatore Matteo Salvini continua a demolire il nostro lavoro a colpi di selfie”.

Per il rappresentante sindacale il punto non è l’eventuale rischio di contaminazione del cibo o se qualcuno e chi mangerà quei fichi “ma l’immagine che ritorna ai cittadini – commenta – non è certo degna. Soprattutto se a veicolarla è un rappresentante delle istituzioni”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Al Twiga della Santanchè ancora si balla assembrati e senza mascherine