Interni

Elezioni amministrative, Salvini deluso: “Divisioni non si dovranno più ripetere”

È un Matteo Salvini deluso e irritato quello che commenta sui suoi canali social i risultati dei ballottaggi delle elezioni amministrative di domenica 26 giugno. Il centrodestra ha infatti perso il controllo di diversi Comuni, compresi quelli di Verona e Monza, da anni considerati ‘terreno di caccia’ per i partiti di Salvini, di Silvio Berlusconi e di Giorgia Meloni. Il segretario della Lega si dice dispiaciuto per le “città perse al ballottaggio” e batte i pugni sul tavolo per avvertire gli alleati che “i litigi nel centrodestra non si dovranno più ripetere”.

Matteo Salvini

“Spiace per le città perse al ballottaggio, nonostante l’impegno di candidati e militanti, spesso per le divisioni e i litigi nel centrodestra come a Verona, che non si dovranno più ripetere. – scrive sui social Salvini commentando a caldo i risultati delle elezioni amministrative – Spiace per la bassa partecipazione al voto, spesso inferiore al 30%, un segnale che costringe tutti a lavorare di più e meglio”.

“Buon lavoro a tutti i nuovi sindaci eletti e già da oggi al lavoro, che fra primo e secondo turno vedono passare il centrodestra da 54 a 58. – prosegue il leader della Lega cercando di sottolineare gli aspetti positivi di questa tornata elettorale – Un abbraccio fra i tanti al nuovo sindaco di Lucca e ai sindaci di Sesto San Giovanni e Frosinone, incontrati nei giorni scorsi. Buona settimana amici”, conclude.

“Un suicidio annunciato. – dichiara intanto la berlusconiana Licia Ronzulli – Ma come si fa a vincere quando si rinuncia per partito preso al 23 per cento di consensi? È stata la vittoria del non voto. Sul risultato di certo hanno influito anche i dissidi che negli ultimi mesi hanno caratterizzato la nostra parte politica”, si sfoga riferendosi al mancato apparentamento con il partito di Giorgia Meloni a Verona”.

Potrebbe interessarti anche: Elezioni amministrative, resa dei conti nel centrodestra: “Suicidio annunciato”

Torna su