Social

Salvini attacca Mahmood, i social lo “massacrano”. Lo sberleffo al ministro è virale

La vittoria di Mahmood a Sanremo ha scatenato reazioni contrastanti, ma soprattutto ha scatenato Salvini e il suo elettorato. Il leader della Lega aveva twittato di essersi messo comodo a Triste (“Moscow Mule e patatine”) per godersi la finale di Sanremo e aveva detto con chiarezza per chi tifava: Ultimo. Ed era chiaro che, con l’esito della gara, il suo fosse il commento “politico” più atteso. Che infatti arriva puntale pochi minuti dopo sia su twitter che su Facebook e accende una reazione di commenti a catena da impazzire. È guerra tra i sostenitori del vicepremier (che danno l’idea di quale sia il grado di arretratezza culturale del nostro Paese) e i detrattori di Salvini che si divertono a commentare per provocare.

C’è da dire che la prima a far partire la polemica contro Salvini è stata proprio (inaspettatamente) la sua ex compagna Elisa Isoardi. Non è un vero e proprio battibecco, ma poco ci manca. Elisa conquista quasi mille retweet e 5mila cuori con una frase il cui destinatario è evidente: “Mahmood ha appena vinto il festival di Sanremo. La dimostrazione che l’incontro di culture differenti genera bellezza”.

Una vittoria che lascia però perplesso il ministro dell’Interno Matteo Salvini e tanti suoi fan. Pochi minuti dopo la vittoria, Mahmood è passato dai cronisti in sala stampa prima di scappare al Dopofestival. Giusto il tempo di dire con fermezza e orgoglio: “Io sono cento per cento italiano, mia madre è sarda e mio babbo egiziano, ma io sono nato e cresciuto in Italia”. Se non è italiano Mahmood chi lo è? Lo hanno capito tutti, tranne Salvini e qualche suo sostenitore…

Ma sulla pagina del vicepremier si scatena anche l’ala che gli fa opposizione, chi con tono ironico e chi con quale insulto, esattamente come accade – puntualmente – quando ad “attaccare” sono le truppe del Capitano. Qualche commento è veramente divertente…

Uno addirittura è diventato virale, anche se un po’ volgare. Pochi minuti dopo, però, è stato bannato dalla pagina di Salvini. Noi, per fortuna, abbiamo fatto in tempo a salvarlo, ed è quello di Petra Colombo che profeticamente scrive: “Verrò bannata, ma non posso resistere. Cosa dico? Dico, fortissimo, suca!”. Insomma, non un commento da principessa, ma nel mood degli sfottò ci sta. E in effetti è stata bannata.

Quasi 2500 like e passa la paura. Poi le fanno eco tanti altri, tra cui un “simpaticissimo” Diego Capogna che mette il dito nella piaga e ricorda a Matteo il tweet della sua ex compagna… Ah, ovviamente, la pioggia di commenti è riguardo l’uso smodato dei puntini di sospensione. Matte’, te lo diciamo anche noi: sono sempre tre nella lingua italiana (quella che forse Mahmood conosce meglio di te e dei tuoi fan “italianissimi”).

 

Ti potrebbe interessare anche: Contro Mahmood, quella frase di Ultimo puzza di razzismo. E Salvini lo sostiene…