Interni

Saviano ospite di Fazio attacca Meloni: “Sistematiche menzogne sulle Ong”

Il tema politico del momento è quello dello sbarco di migranti nei porti italiani. Il governo Meloni ha deciso di usare il pugno (quasi) duro contro le imbarcazioni delle Ong che pretendono l’assegnazione di un porto sicuro per far sbarcare le centinaia di profughi che hanno a bordo. La nave Humanity 1, battente bandiera tedesca, è in queste ore al centro di uno scontro con il governo italiano, visto che il capitano ha rifiutato di lasciare il porto di Catania dopo che solo 155 dei 189 migranti a bordo hanno avuto il permesso di sbarcare. Un braccio di ferro che fa indignare lo scrittore Roberto Saviano, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa.

Saviano ospite di Fazio attacca la Meloni

“Con l’arrivo di questo governo, con questo ministro degli Interni e Salvini, mi aspettavo l’operazione di fermare le Ong e che si sarebbe andati in questa direzione. – premette un polemico Saviano – Mi preme ricordare che vengono dette sistematiche menzogne sulle Ong, sui rifugiati e sull’immigrazione. L’Italia accoglie sei volte in meno migranti della Germania”, questo il suo affondo contro il governo Meloni.

“È una balla raccontare ‘battono bandiera tedesca, che li portino in Germania’. Devono circumnavigare l’Europa? C’è un’emergenza e le Ong sono ambulanze. – chiarisce Roberto Saviano – Qualcuno dice spesso che è proprio la stessa presenza delle Ong ad aumentare le partenze, perché sanno di essere salvati. È falso ed è stato dimostrato da diversi studi internazionali. Non è la presenza delle Ong o delle navi a far partire i barconi” spiega l’ospite di Fabio Fazio.

“Noi non abbiamo spesso informazione degli annegamenti e dei naufragi. Le Ong sono anche testimoni di quello che succede. – prosegue ancora lo scrittore – Un altro errore, tra l’altro che fa il ministro degli Interni, è dire che vanno fermate le Ong che agiscono non coordinate dallo Stato Italiano. È falso: le Ong sempre agiscono sul coordinamento della Guardia Costiera Italiana. Le Ong sono delle ambulanze che portano le persone nei porti più sicuri e vicini quindi non posso andare in Germania. In questo caso c’è una doppia colpa, perché l’Europa si è mostrata disponibile ad accogliere e avere quote delle persone che stanno sbarcando”, conclude Saviano.

Potrebbe interessarti anche: Rave di Modena, Saviano attacca la Meloni: “Siamo in una botte di ferro”

Torna su