Mass Media

Dritto e Rovescio, Fusani contro tutti: “Il 40% degli italiani non sa chi sia Dostoevskij”

Claudia Fusani contro tutti a Dritto e Rovescio. La giornalista del Riformista si scontra con il collega Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara, e con l’esponente di Potere al Popolo, Giuliano Granato. La tesi della Fusani è che le sanzioni economiche contro la Russia siano giuste e, anzi, ce ne vorrebbero di più. Opinione esattamente opposta a quella di Cruciani. Ma a far infuriare Granato è il suo giudizio sulla conoscenza degli italiani dell’autore russo, Fedor Dostoevskij.

Claudia Fusani a Dritto e Rovescio

“Ovviamente è già successo che gli Stati decidono di mettere delle sanzioni nei confronti dei prodotti russi. – dichiara Cruciani a Dritto e Rovescio – Ma singole iniziative come rinunciare alla vodka russa, o cose che riguardano opere d’arte, cioè impedire che vengano esposte delle opere d’arte russe nei musei, le considero delle boiate totalmente inutili. E impedire a degli atleti di partecipare a delle competizioni lo trovo discriminatorio. Non dobbiamo metterci noi a fare quello che farebbe Putin. La trovo una cosa ridicola, patetica, non da occidente”, conclude.

“Credo che queste sanzioni siano fondamentali. – ritiene invece la Fusani – E ancora di più ce ne saranno. Stanno discutendo stasera a Versailles, nel vertice informale, di un altro pacchetto di sanzioni. Tutti siamo dispiaciuti per il popolo russo. Ma in questa faccenda, poiché non possiamo mandare gli aerei e le truppe sul campo, sono anche molto importanti i simboli. Quindi è giusto che ci sia un’operazione di boicottaggio dei prodotti culturali e anche dei prodotti tipo vodka. Ed è giusto agire tramite i simboli per arrivare a tutte le persone. Bisogna colpire le persone, fare interessare le persone e costringerle a schierarsi come ha fatto il primo ballerino del Bolshoi”.

“Non leggete Dostoevskij, lo dica alla gente”, la interrompe allora un indignato Granato. Ma lei lo zittisce subito e aggiunge: “Guarda Dostoevskij purtroppo io temo che il 40% degli italiani non sappia chi sia. Come non sa chi è Tolstoi”. Una opinione che scalda i social network.

Potrebbe interessarti anche: Fusani contro tutti a Dritto e Rovescio: “Ma sei la portavoce del governo?”

Torna su