Esteri

Ucraina, Lavrov: “Zelensky non è Hitler, lui decideva da solo”

Le ultime dichiarazioni del ministro degli Estri russo Sergey Lavrov su Zelensky paragonato a Hitler fanno discutere. “Non bisogna dire bugie, ce lo hanno insegnato all’asilo, ma evidentemente gli asili americani non sono altrettanto sviluppati come quelli russi”, dichiara Lavrov al canale Rossiya 1 Tv facendo riferimento al fatto che non è la Russia a non volere il negoziato, ma Usa e Ucraina. “Zelensky non è Hitler perché non è lui a decidere, gli impongono le decisioni”, aggiunge poi il ministro degli Esteri di Putin lasciando intendere che almeno il dittatore nazista decideva autonomamente, mentre il presidente ucraino sarebbe solo un fantoccio nelle mani di Washington.

Sergey Lavrov

“Mi sembra che gli americani di fatto abbiano partecipato a questa guerra per molto tempo. – punta ancora il dito Lavrov – Non stanno solo armando il presidente ucraino Zelensky e il suo regime, ma stanno fornendo dati di intelligence dai satelliti”. Nonostante questo, però, Mosca lascia aperta la porta alla possibilità di un incontro tra Putin e Biden a margine del prossimo G20 in programma in Indonesia.

Insomma, secondo quanto afferma Lavrov, la Russia resta sempre disponibile al dialogo con l’Occidente. E chiunque affermi il contrario dice una “bugia”. Ad ogni modo lui afferma di essere in attesa di una “proposta seria” e smentisce seccamente le affermazioni del portavoce del Pentagono John Kirby secondo il quale sarebbero stati proprio i russi a rifiutare una proposta di dialogo americana.

“Questa è una bugia. Non abbiamo ricevuto alcuna proposta seria di contatto”, taglia corto sulla questione Sergey Lavrov che chiude la sua intervista rassicurando sul rischio di un conflitto atomico. “Putin ha ripetutamente affermato che nella nostra dottrina nucleare forniamo esclusivamente misure di ritorsione volte a prevenire la distruzione della Federazione Russa a seguito di attacchi nucleari diretti o altro tipi di armi che mettono in pericolo l’esistenza stessa dello Stato russo”, spiega il ministro degli Esteri.

Potrebbe interessarti anche: Ucraina, Kadyrov minaccia Zelensky: “È meglio che scappi”

Torna su