Esteri

Ucraina, Zelensky: “Battaglia del Donbass una delle più brutali combattute in Europa”

Si fa sempre più drammatica la situazione sul campo di battaglia del Donbass. L’esercito russo avanza inesorabilmente, seppur molto a rilento. L’artiglieria di Mosca martella incessantemente le posizioni difensive ucraine con un volume di fuoco che si fa ogni giorno sempre più insostenibile. La città di Severodonetsk è ormai quasi interamente in mano russa. Ma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky non ha alcuna intenzione di mollare e si rivolge ai suoi compatrioti con un nuovo drammatico messaggio.

Zelensky in Donbass

“La battaglia per la regione del Donbass passerà alla storia come una delle più brutali combattute in Europa e per l’Europa. – avverte Zelensky – Gli ucraini devono affrontare il vantaggio significativo dei russi nella quantità di equipaggiamento e, in particolare, nei sistemi di artiglieria. Il prezzo di questa battaglia per noi è molto alto. È spaventoso. E attiriamo quotidianamente l’attenzione dei nostri partner sul fatto che solo un numero sufficiente di artiglieria moderna per l’Ucraina garantirà il nostro vantaggio e, infine, la fine della tortura russa del Donbass ucraino”, lancia l’ennesimo appello il presidente ucraino.

Soltanto ieri Zelensky annunciava in un videomessaggio che, nella città di Severodonetsk, l’esercito ucraino e quello russo stanno combattendo “letteralmente per ogni metro”. La città si trova in una regione, quella del Luhansk, che è “coperta di sangue”, sottolineava il presidente ucraino aggiungendo che “nonostante tutto, continuiamo a tenere le posizioni. E ogni metro di terra ucraina è coperto di sangue, ma non solo il nostro, anche quello dell’occupante”.

Intanto lo Stato maggiore di Kiev comunica sulla sua pagina Facebook che “i russi, con il supporto dell’artiglieria, hanno preso d’assalto Severodonetsk e hanno spinto le nostre unità fuori dal centro della città. Il nemico ha anche sparato con l’artiglieria contro le nostre posizioni nei distretti di Lysychansk, Severodonetsk e Toshkivka, e ha attaccato nelle direzioni di Volyn, Polissya e Seversky senza risultati significativi. Gli occupanti russi hanno sparato artiglieria e mortai contro le nostre posizioni nell’area di Hrynivka, nella regione di Chernihiv”.

Potrebbe interessarti anche: Ucraina, Zelensky: “Ogni metro di terra ucraina coperto di sangue”

Torna su