Interni

Selvaggia Lucarelli: “Grazie ai no vax i ragazzi faticano a rientrare a scuola”

Non è certo la prima volta che Selvaggia Lucarelli si mette a polemizzare con i no vax. Anzi, quella tra la giornalista e il popolo di chi non si vuole vaccinare o rifiuta il green pass, è diventata una lotta senza esclusione di colpi quasi quotidiana. Dall’aggressione subita al Circo Massimo, fino ad arrivare alla polemica sul dentista che si voleva far vaccinare il braccio di silicone, non si contano le occasioni in cui è stata protagonista di scontri e invettive. Stavolta la Lucarelli se la prende con i no vax perché, a suo dire, avrebbero impedito di fare un tampone al figlio prima di rientrare a scuola perché, accusa, intasano le farmacie.

Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli non li sopporta proprio i no vax. E nemmeno i no green pass, due categorie tra le quali non vede molte differenze. Ha fatto un boom mediatico, ad esempio, l’episodio dell’aggressione subita al Circo Massimo di Roma, durante una manifestazione di due settimane fa. Il video che immortala il maestro di pugilato Roberto Di Blasio rifilare una testata al suo telefonino ha fatto il giro dei social provocando indignazione, ma anche qualche critica rivolta alla giornalista, accusata di essere in pratica una provocatrice.

Risale a poche ore fa, invece, la polemica a distanza con il collega Massimo Giletti. Selvaggia Lucarelli ha accusato il conduttore di Non è l’Arena di non essersi fatto scrupoli ad invitare in studio Guido Russo, il dentista di Biella che si è presentato con un braccio di silicone al centro vaccinale. Durante la diretta del programma di La7, però, l’avvocato di Russo ha dato la notizia che sarebbe stata proprio la Lucarelli a contattarlo per prima, allo scopo di ottenere un’intervista col suo cliente.

Ora, infine, è un post di Selvaggia Lucarelli a scatenare la nuova polemica. “Non sono riuscita a far fare il tampone di controllo a mio figlio per il rientro a scuola, dopo un caso di positività in classe. – twitta la giornalista – Farmacie intasate, ieri file di un’ora sotto la neve, stamattina caos. Grazie ai no vax bambini e ragazzi faticano pure a rientrare a scuola. Basta”.

Potrebbe interessarti anche: Selvaggia Lucarelli, l’avvocato di Guido Russo: “Mi ha chiamato per prima”