Lavoro

Selvaggia Lucarelli critica i tassisti e loro la insultano in piazza

Lo sciopero con relative proteste di piazza dei tassisti italiani sta mettendo a dura prova la pazienza del governo. Gli autisti di taxi sono infuriati perché, in caso di approvazione dell’articolo 10 del Disegno di legge sulla Concorrenza, all’esame del Parlamento, ritengono che le multinazionali come Uber vengano spudoratamente favorite ai loro danni. La rabbia dei tassisti è talmente forte che alcuni di loro hanno sfondato le transenne che proteggevano Palazzo Chigi, avvicinandosi minacciosamente ai Palazzi del potere. A Napoli, invece, la categoria se la prende con Selvaggia Lucarelli dopo le ennesime critiche mosse dalla giornalista.

Tassisti contro Selvaggia Lucarelli

A far finire nella bufera Selvaggia Lucarelli è stato un editoriale che la giornalista ha pubblicato su Domani, il quotidiano con cui collabora. ‘Lo sciopero dimostra che i taxi non sono servizio pubblico ma privilegio privato’, è questo il titolo del pezzo firmato dalla Lucarelli che manda su tutte le furie i tassisti. Soprattutto quelli napoletani che, immortalati dalle telecamere, si abbandonano a beceri cori da stadio contro la malcapitata.

“Selvaggia Lucarelli è una p…!”, ripetono saltellando in coro i tassisti partenopei riprendendo una delle più conosciute canzoncine da stadio, ovviamente offensiva e denigratoria. Nel video pubblicato da qualcuno su Twitter, si vede un uomo impugnare un megafono e iniziare ad intonare il suddetto motivetto. Poi tutti gli altri lo imitano. Tra i contestatori della Lucarelli ci sono anche molte donne.

La giornalista è da tempo finita nel mirino dei tassisti per alcuni suoi post. “Giorno 29 giugno, salgo su questo taxi. – racconta ad esempio su Instagram parlando della difficoltà di pagare con la carta di credito sui taxi – Chiedo: non ha la carta? Lui: sì. Io: scusi e allora perché quel cartello? Lui: perché ci sono delle persone che hanno certe facce da ceffi, a quelli chiedo il contante. Io: in che senso scusi? Lui: eh perché poi magari finisce la corsa e scappano. Io: si fa dare la caparra prima, non ho capito? Lui: mmm emmmm”.

Potrebbe interessarti anche: Fedez contro Selvaggia Lucarelli: “Io un mostro? Tu fai di peggio”

Torna su