Lavoro

Settimana lavorativa ridotta, i risultati delle aziende che l’hanno applicata

Le aziende di tutto il mondo stanno progressivamente riducendo la settimana lavorativa di 40 ore dei loro dipendenti. Infatti le settimane lavorative di 30 ore stanno diventando sempre più comuni e sempre più apprezzate.

Gli studi dimostrano che gli americani lavorano più a lungo di molte persone in Europa e in Giappone, con molti impiegati statunitensi che trascorrono in media 50 ore al lavoro ogni settimana.

Sebbene il numero medio di ore trascorse al lavoro ogni settimana non scenda significativamente negli Stati Uniti, alcune società americane e amministrazioni locali si stanno unendo in altre parti del mondo per verificare se una riduzione del numero di ore di lavoro settimanali può aumentare la produttività dei dipendenti.

Leggi anche: Come comportarsi al lavoro: perchè essere buoni è sbagliato

colleghi-difficili-lavoro

 

I risultati della ricerca

Esiste una ricerca per supportare questi cambiamenti di politica aziendale: lo psicologo Anders Ericsson, specializzato nella scienza delle prestazioni di punta, suggerisce che le persone possono concentrarsi sul loro lavoro solo per quattro o cinque ore in una sola seduta. E un’indagine del 2016, che ha coinvolto quasi 2.000 impiegati nel Regno Unito, sostiene che l’impiegato medio lavora per circa tre ore durante una giornata di otto ore.

Più di recente, uno staff della società neozelandese ha  lavorato per 32 ore a settimana tra marzo e aprile. E i 240 dipendenti sono stati pagati solo per cinque giorni di lavoro.

Ecco alcuni degli esperimenti più importanti nella riduzione della settimana lavorativa:

Dopo aver sperimentato una settimana lavorativa di 32 ore, un’azienda neozelandese vuole rendere permanente il cambiamento. L’azienda, che gestisce proprietà, trust e testamento, afferma che la produttività dei dipendenti è notevolmente aumentata durante l’esperimento.

Secondo il New York Times, i supervisori del Perpetual Guardian, questo il nome dell’azienda in questione, hanno notato miglioramenti nella partecipazione dei dipendenti e un aumento della creatività durante l’esperimento.

Il fondatore dell’azienda, Andrew Barnes, ha dichiarato che un cambiamento permanente delle politiche andrebbe a vantaggio delle madri, consentendo loro di completare una quantità di lavoro a tempo pieno in meno ore. La politica potrebbe inoltre ridurre le bollette dell’elettricità, con la conseguenza di avere meno auto sulla strada durante l’ora di punta.

Barnes ha anche affermato che crede che Perpetual Guardian sia la prima azienda al mondo a pagare dipendenti per 40 ore pur operando realmente in una settimana di 32 ore lavorative.

Questo è solo un esempio, ma altri potrebbero comprenderne i significativi vantaggi.

Leggi anche: Lavoro digitale: tutti lavorano da questa isola completamente virtuale

lavoro-2018-

I risultati della Svezia

In Svezia, uno studio governativo ha  selezionato un gruppo di lavoratori per la casa di riposo per lavorare 30 ore a settimana, mentre riceveva una retribuzione per 40 ore. (La maggior parte delle cure per anziani nel paese è finanziata  da tasse municipali e sovvenzioni governative).

I lavoratori delle case di riposo hanno quindi riportato maggiore felicità durante una prova di una settimana lavorativa di 30 ore, e il bilancio della città ha avuto un successo significativo.

Lo studio è stato condotto da febbraio 2015 a dicembre 2016 e gli impiegati hanno riferito che una giornata di sei ore li ha resi più felici e meno stressati.

I dipendenti partecipanti hanno apprezzato il loro lavoro molto di più durante questo periodo, ma il cambiamento è stato costoso: i funzionari della città hanno dovuto assumere più di una dozzina di persone per coprire i turni lasciati liberi dai circa 70 lavoratori che hanno avuto più tempo libero.

Il libro paga è cresciuto del 22% circa durante l’esperimento. Un politico locale ha dichiarato che i minori costi di disoccupazione hanno compensato questo aumento di circa il 10%, ma il costo complessivo è comunque aumentato. É giusto quindi trovare soluzioni adeguate ad ogni caso, ma la giornata ridotta potrebbe presto diventare una realtà diffusa.