Tecnologia

Lavoro digitale: tutti lavorano da questa isola completamente virtuale

Se pensiamo come potrebbe essere un lavoro da remoto nel prossimo futuro non possiamo fare altro che guardare eXp Realty. EXp Realty è una società di intermediazione virtuale basata su cloud fondata quasi dieci anni fa. Impiega migliaia di agenti autorizzati ad aiutare i clienti a comprare e vendere le loro case.  Ma quello che più attrae sulla remota società immobiliare è che i suoi migliaia di agenti non parlano solo via Slack e al telefono: si collegano ad un mondo virtuale a tutti gli effetti chiamato eXp World, che ricorda The Sims o l’enorme gioco multiplayer online Second Life. E il business sembra essere buono: EXp Realty, l’ufficio di realtà virtuale basato su cloud dove i broker si muovono e fanno affari con gli avatar, ha raddoppiato le dimensioni a 12.000 agenti. La notizia arriva dopo che la società è entrata nello scambio NASDAQ a maggio, scambiando a un incredibile $1 miliardo . L’enorme entrata significava che era scambiato più in alto rispetto al brokeraggio nazionale in franchising Re / Max, che a quel punto aveva una capitalizzazione di mercato di $ 944 milioni. Glenn Sanford, che ha fondato l’azienda nel 2009, ha dichiarato che l’intermediazione ha registrato una crescita dell’85% dall’inizio del 2018.

lavoro-digitale-exprealty

I dipendenti dell’azienda lavorano su un’isola virtuale.

Un piccolo ufficio a Bellingham, WA, è il suo quartier generale a causa di “un requisito legale”, afferma l’azienda, ma il vero lavoro viene svolto nel regno digitale. “È una bella sensazione sapere che possiamo assumere grandi talenti indipendentemente da dove si trovino nel mondo”, ha detto il CTO Scott Petronis.

Tutti gli agenti immobiliari con la compagnia hanno un avatar che assomiglia a loro. Possono accedere al campus virtuale per riunioni, workshop, formazione e consulenza personale. Il vasto campus lungo un lago ha sale riunioni, servizi di contabilità, servizi tecnologici, piccoli uffici e anche alcune cose divertenti come barche a vela e persino una nave pirata. A volte gli agenti immobiliari siedono ai tavoli vicino al lago per chiacchierare. Altre volte socializzano sulla nave. La società utilizza un ufficio virtuale dal 2009, ma l’ha aggiornata quest’anno con una grafica più realistica.

“Qui è dove i nostri agenti si incontrano”, ha detto Jason Gesing, CEO di eXp Realty, “Abbiamo formazione e istruzioni dal vivo, abbiamo un ufficio contabilità, abbiamo giochi di calcio e feste di compleanno, siamo in grado di avere un ufficio geografico e siamo in grado di avere una grande efficienza”. Gesing ha detto che il campus virtuale consente agli agenti di 42 stati e del Distretto di Columbia e di due province canadesi di consigliarsi a vicenda, condividere esperienze e partecipare alle riunioni.

Leggi anche: Startup: Casper apre un negozio per i sonnellini newyorkesi

lavoro-digitale-exprealty

Ecco cosa significa lavorare in un campus virtuale

La versione virtuale è ben diversa dal solito ufficio immobiliare, con alcune sale conferenze e un po’ di caffè gratuito per i clienti. Naturalmente, in eXp World, non ci sono clienti. Tutto ciò accade nel mondo reale, dove gli agenti eXp devono ancora guidare e mostrare le case dei clienti. Un portavoce di eXp Realty ha affermato che il mondo virtuale non è ispirato a The Sims, ma Sanford ha dichiarato di essere stato influenzato da Second Life. La tecnologia è fornita dalla società VirBELA , che ha anche creato strumenti virtuali per università e corsi virtuali come Coursera. “Nel 2009, quando abbiamo analizzato come creare un senso del luogo che fosse sempre attivo e disponibile, i mondi virtuali per le aziende hanno fatto un sacco di buonsenso. Avevo costruito un grande servizio online nei primi anni ’90 e avevo lavorato per AOL anche un po’, quindi le community online avevano senso per me “, ha detto Sanford.

Leggi anche: Lavorare da casa: smart working in Italia

“Trovare una piattaforma pronta per il business non è stata facile, tuttavia, una volta trovata, è diventata piuttosto intuitiva da adottare per i nostri agenti e broker”. Ogni agente ha un avatar – realizzato come un Bitmoji con opzioni per vestiti, acconciature e colore degli occhi – ma tutti parlano forte attraverso il microfono del loro computer. Se vuoi avere una conversazione privata, entri in circoli a linee tratteggiate che circondano i tavoli e le altre aree di raccolta, impedendo agli altri di ascoltare la tua conversazione. Ma se parli ad alta voce da qualsiasi altra parte, chiunque sia connesso alla piattaforma può sentirti.

In un menu nell’angolo in alto a sinistra del browser, puoi vedere tutti gli altri utenti che hanno effettuato l’accesso. Gli avatar degli agenti girano attorno al campus eXp, osservando il programma degli eventi di formazione che sono stati pubblicati su schede centrali. Nella realtà virtuale, eXp può costruire un campus aziendale di una scala solitamente riservata ad Apple e Google. Ci sono auditorium, un campo da calcio, sale per le operazioni eXp di ogni stato con decorazioni a tema – Shannon Milligan, un agente eXp con sede a Richmond, in Virginia dice “Virginia è per gli amanti” – e persino un patio sulla spiaggia dove l’acqua emette suoni oceanici. Ci sono anche sale per supporto tecnico, risorse umane, eXp Canada, contabilità e uno spazio per i broker.

Il campus virtuale offre non solo un’atmosfera professionale, ma anche un luogo sociale. Ci sono feste di compleanno, partite di calcio ed eventi sociali. Gli agenti si riuniscono per la pratica della band e si esibiscono in eventi dal vivo. Ci sono molte funzionalità che rendono divertente per le persone continuare a tornare. Anche l’amministratore delegato si diverte con esso. Mentre il suo avatar è vestito con un abito professionale, senza rughe, ha optato per mettere le scarpe da tennis in piedi. Mentre il suo avatar aspettava nella sala riunioni, iniziò a ballare. “Ci sono molte cose che puoi fare qui che non puoi fare nella vita reale”, ha affermato Gesing. Naturalmente, in eXp World, questo non è tutto un gioco. Questi avatar rappresentano gli agenti sul loro posto di lavoro e le loro interazioni in questo mondo costituiscono una grande parte della loro vita professionale.

Leggi anche: Lavorare da casa, cosa fare: ecco le professioni da remoto più redditizie