Mass Media

Sileri sorprende tutti: “Non do la colpa a chi non si è vaccinato”

Pierpaolo Sileri stavolta sorprende tutti con le sue dichiarazioni. Succede nello studio di Dritto e rovescio, durante l’ultima puntata stagionale del talk show di Rete 4 condotto da Paolo Del Debbio. Sileri ragiona sui possibili effetti negativi dell’arrivo della variante Omicron anche in Italia. Ma, forse per la prima volta, afferma che la colpa della nuova diffusione del virus non è dei non vaccinati. Secondo lui “la colpa può essere data anche ai vaccinati”. Anche se questi ultimi contagiano e si contagiano molto meno, puntualizza.

Pierpaolo Sileri a Dritto e rovescio

“Lei mi chiede se penso se il Natale sarà aperto. Io penso di si. – replica Sileri a Del Debbio – Ma credo anche che il numero di casi aumenterà a dismisura. Dovremo capire se questo aumento di casi a dismisura si rivelerà come positivi, o come positivi che vanno in ospedale. – spiega – E al momento in ospedale vanno prevalentemente i non vaccinati. Secondariamente le persone che sono state vaccinate molto tempo fa. E più raramente, ovviamente in terapia intensiva, i vaccinati con doppia dose. Con tripla dose è molto più improbabile”.

“La colpa del diffondersi di questa quarta ondata è di chi non si è vaccinato?”, Del Debbio butta lì la domanda senza preavviso. “No, non do le colpe a chi non si è vaccinato. La colpa in primis è solo del virus. Voglio dire, quando c’è una pandemia questo si vive. Si vivono ondate. Quindi non do la colpa a chi non si è vaccinato. Anche perché chi non si è vaccinato per fare le attività ovviamente faceva anche il tampone”, risponde forse un po’ a sorpresa il sottosegretario Sileri.

“Ma attenzione, la colpa può essere data anche ai vaccinati. – prosegue Sileri ormai senza freni – Uno dei concetti sbagliati che è passato è che chi è vaccinato contagia zero. Questo non è vero. Chi è vaccinato contagia sette volte meno rispetto a una persona che non è vaccinata. Ma, se chi è vaccinato non usa le precauzioni come la mascherina e la distanza, ovviamente può far danni anche lui. Però attenzione, chi è vaccinato contagia molto di meno, si ammala molto di meno e rimane contagioso per meno tempo”, puntualizza per concludere.

Potrebbe interessarti anche: Sileri esplode contro la prof no vax: “Giusto che stia a casa sospesa”