skorpion-engineering-industria40

Skorpion Engineering: gli imprenditori milanesi dell’Industria 4.0

Non solo startup: l’Industria 4.0 sta coinvolgendo sempre di più anche realtà industriali già attive da tempo sul territorio italiano. Tra queste anche Skorpion Engineering, azienda milanese nata negli anni 2000 e ora leader, anche grazie all’utilizzo di tecnologie altamente innovative, nel settore della prototipazione rapida per numerosi settori, dall’automotive a quello medicale.

L’azienda nasce come pioniera dell’utilizzo delle tecnologie additive. Attraverso una struttura modulare e flessibile ed un team di professionisti altamente qualificati, Skorpion offre un servizio di Project Management per tutte le fasi di sviluppo di nuovi prodotti combinando innovative tecnologie di additive manufacturing con le tradizionali tecniche di prototipazione. Negli anni, l’azienda milanese è diventata un partner affidabile per trasformare qualsiasi progetto di design in prodotto, grazie ad una consolidata esperienza nella progettazione e realizzazione di prototipi e pre-serie d’eccellenza.

Skorpion: la svolta verso Industria 4.0

La svolta in chiave Industria 4.0 per Skorpion Engineering è arrivata nel 2015 quando l’azienda, oramai affermata e attiva nel territorio milanese, ha iniziato un nuova fase della propria crescita, costituendo un nuovo attrezzatissimo centro produttivo a Trofarello (TO), nella prestigiosa zona industriale di Vadò: Factory 61. All’interno della nuova sede, grazie all’ampiezza della struttura, sono state inserite numerose macchine di Rapid Prototyping e Rapid Manufacturing, per la produzione, la finitura e l’assemblaggio di pezzi di dimensioni importanti e la realizzazione progetti più complessi.

Attiva inizialmente nel solo settore Automotive, Skorpion Engineering è ora leader della prototipazione rapida in moltissimi settori, da quello del Visual Merchandising a quello medicale. Come spiegano dall’azienda, infatti, “Un team di project manager specializzati in Ingegneria Biomedica si occupa esclusivamente di realizzare prototipi di macchinari, attrezzature medicali, repliche di organi e strutture scheletriche umane”.

Lo sviluppo verso questo settore, in particolare, è reso possibile dall’utilizzo delle più innovative tecnologie di stampa 3D che, grazie alle sue infinite potenzialità, ha avuto negli ultimi anni grandissimi riscontri in questo settore, non soltanto per la realizzazione di macchinari e attrezzature medicali, ma anche e soprattutto per l’implantologia ortopedica e odontoiatrica, per la ricostruzione tridimensionale di strutture scheletriche e per la riproduzione di strutture anatomiche. Skorpion Engineering è quindi oggi in grado di ricostruire il modello 3D virtuale delle strutture anatomiche di interesse, tramite software di elaborazioni di immagini mediche: una volta definito il modello virtuale, si passa alla realizzazione del pezzo fisico grazie alle tecnologie di prototipazione rapida. Il prototipo derivante dalla stampa 3D riproduce fedelmente e nei minimi particolari l’anatomia del paziente e consente al medico di ottenere velocemente le migliori informazioni sul caso clinico in esame, pianificandone al meglio l’intervento.

Come spiega Alessandro Cattaneo all’Ansa, CEO dell’azienda, il diffondersi dell’Industria 4.0 – anche probabilmente grazie agli incentivi messi in campo dal governo con il Piano Impresa 4.0 – ha fatto sì che negli ultimi anni crescesse l’attenzione delle PMI italiane verso le tecnologie più all’avanguardia, capaci di creare una crescita in termini sia economici sia di prestigio. Il CEO di Skorpion Engineering, però, spiega all’Ansa “Noi però ci distinguiamo per l’esperienza e il know how più che decennale”, forti anche di un costante “impegno in ricerca e sviluppo per ogni progetto”.

Leggi anche: Italian Grace: Lucio Spaggiari per il Made in Italy inedito

CONDIVIDI
Sabina Schiavon
Visionaria per vocazione, blogger in erba per passione, freelance per professione. Milanese per nascita e vercellese d’adozione, si occupa di startup, imprese, Industria 4.0 e di tutti i temi legati all’innovazione. Ama la birra belga e il whisky scozzese, gustati accanto a un gatto che fa le fusa.